Cultura

Caffè Letterario Quasimodo di Modica ricorda Saba

A 135 anni dalla nascita

Appuntamento con la grande letteratura il prossimo 27 gennaio al Caffè Letterario Quasimodo di Modica.

In programma una serata dedicata a Umberto Saba, a 135 anni dalla nascita, che si terrà alle ore 17,30 al Palazzo della Cultura nel quadro dei “sabati letterari” della stagione culturale 2017-2018 del circolo modicano. A parlare del poeta triestino sarà Michele Armenia, studioso di Saba e docente di Lettere classiche nell’Istituto “Galilei-Campailla” di Modica, mentre l’attore Giorgio Sparacino, Direttore della Compagnia Teatrale “Utopia” di Ragusa, leggerà versi scelti di Saba. “Ci sono certamente – afferma Domenico Pisana, Presidente del Caffè Letterario Quasimodo, - anniversari che non sono da dimenticare in un confronto tra il mondo della cultura, la scuola e il territorio.

Di Saba ricorrono, nel 2018, i 135 anni dalla nascita, e pertanto abbiamo voluto dedicare a questo grande poeta, di formazione essenzialmente autodidattica, una serata con l’obiettivo di ripercorrere alcune tappe della sua poetica. L’appuntamento dedicato a Umberto Saba - prosegue Pisana - coincide con la Giornata della Memoria del 27 gennaio e ci spinge a ricordare che il poeta triestino durante la seconda guerra mondiale dovette vivere nascosto a Roma, poi a Firenze, per sfuggire alla persecuzione razziale". La serata vedrà la presenza del Duo “Vindigni-Marino” di Pozzallo, che arricchirà l’incontro con alcuni intermezzi musicali al pianoforte.