Solidarietà

Modica, nasce Un tetto per la casa Don Puglisi

C'è tempo fino al 2 febbraio

"Se ognuno di noi fa qualcosa allora possiamo fare molto". Prendendo spunto dalle parole di Don Pino Puglisi, la "Casa Don Puglisi" di Modica si rivolge alla gente e a quanti con un gesto di piccola generosità potranno contribuire a portare avanti un grande progetto lanciato dall'associazione.

"Potrai immaginare quanto sia difficile la gestione della casa, quante spese, quante risorse e quante energie richieda. Per questo non smetteremo di ringraziarti per l’attenzione che ci stai donando", scrive in un appello la Casa che, evidenzia come negli ultimi 10 mesi sia stato necessario affrontare delle spese straordinarie, quelle per la copertura e quelle per la facciata, che sommate alle spese ordinarie, considerando anche gli enormi ritardi del Comune nel pagare le rette, hanno richiesto sforzi enormi. Nonostante questi sforzi da soli non si riesce ad andare avanti e per questo è stato sperimentato un nuovo modo di “fare squadra”, ed è stato lanciato il progetto: “Un tetto per la Casa Don Puglisi”. I dettagli del progetto si trovano su www.eppela.com e da lì sarà anche possibile sostenerlo."Il favore più grande che ti chiediamo in questa occasione non è quella di versare una grande cifra ma di esserci!!!!", scrivono dalla Casa Don Puglisi. Affinché la Casa possa continuare ad essere ciò che è, un luogo accogliente ed a misura di bambino, una famiglia che aiuta a crescere, ad alzarsi e ripartire, una casa nella città per la città, si potrà dare un segno tangibile di aiuto fino al 2 febbraio.