Carabinieri

Ragusa, sorpresi con droga: 2 arresti

Entrambi noti per precedenti di spaccio

I carabinieri della Compagnia di Ragusa hanno eseguito diverse perquisizioni nei confronti di giovani e giovanissimi per la ricerca di sostanze stupefacenti. In particolare nel corso del servizio antidroga venivano effettuati prolungati servizi di appiattamento, attraverso l’osservazione continua e imperterrita dei soggetti conosciuti alle Forze dell’Ordine e dediti allo spaccio di droga.

Dopo un lungo ed attento monitoraggio i militari decidevano di agire e controllare uno degli spacciatori che si lanciava in una disperata fuga al fine di sottrarsi alla giustizia. Tuttavia i militari dell’Arma, dopo un lungo inseguimento nei vicoli del centro storico, riuscivano a bloccarlo. Il giovane veniva colto in flagranza di reato, verificando che si trattava di un ragusano, Spina Gabriele, di 19 anni, con diversi precedenti specifici per spaccio di droga, arrestato l’ultima volta dai carabinieri di Ragusa meno di un mese fa. Nello specifico il ragazzo era in possesso di una busta contenente 3 involucri di marijuana per un totale di 320 grammi e, per tale motivo, veniva tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, visto che un tale quantitativo di droga non era di certo destinato all’uso personale. Al termine delle formalità, veniva sottoposto agli arresti domiciliari, su disposizione del PM della Procura di Ragusa, Dottor Rota. Ma lo Spina non è stato l’unico ad essere assicurato alla giustizia.

Infatti, nel corso dell’attività, i militari hanno tratto in arresto in flagranza di reato anche Carrubba Mattia di 24 anni, con precedenti penali specifici per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, trovato in possesso di oltre 25 gr. di sostanza stupefacente del tipo hashish già suddivisa in dosi e pronta per la vendita al dettaglio. Il Carrubba, tra l’altro, era stato tratto in arresto per spaccio di droga solo pochi mesi fa, ossia il 10 novembre 2017. Lo stupefacente, nel corso della perquisizione della sua abitazione, veniva trovato abilmente occultato all’interno di un contenitore di plastica dietro degli scaffali. Oltre allo stupefacente, però, veniva rinvenuto tutto l’occorrente per confezionare le dosi da immettere sul mercato, come il bilancino di precisione per pesare lo stupefacente e delle buste di plastica tagliate a cerchi, da cui ricavare le confezioni delle dosi.

Al termine delle formalità, il giovane è stato posto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio. Tutto lo stupefacente sequestrato verrà invece inviato presso il Laboratorio Analisi dell’Asp di Ragusa, per i previsti esami finalizzati ad individuarne il principio attivo. I Carabinieri della Compagnia di Ragusa, seguendo le linee di strategia adottate dal Comando Provinciale, stanno monitorando da diversi giorni, la città di Ragusa e le altre zone della Provincia attraverso mirati servizi di prevenzione e repressione finalizzati a smantellare le piazze di spaccio.