Teatro

Pirandello e Lo Monaco affascinano Ragusa Ibla

Un tributo sincero al premio Nobel

Racconti di vita, intessuti delle opere più famose di Pirandello. Lo scorso fine settimana in scena al Teatro Donnafugata di Ragusa Ibla un raffinato Sebastiano Lo Monaco nel suo spettacolo “Io e Pirandello”.

Un excursus dei personaggi più noti del premio Nobel per la letteratura, intrecciati con eleganza alla narrazione del quotidiano per un monologo divertente, brioso, spesso intenso. Soddisfatto il pubblico in sala che ha potuto assistere alla vivace alternanza tra stralci di opere pirandelliane e i momenti più importanti della vita artistica di Lo Monaco, misti a spassosi racconti di vita privata. Un legame quasi filiale emerso con limpida evidenza durante lo spettacolo che, non a caso, è stato ideato in un anno importante, il 2017, 150° anniversario della nascita di Pirandello e 40° anno di carriera di Lo Monaco. “Io e Pirandello” diventa così un tributo sincero, equilibrato, quasi naturale che l’attore aretuseo ha voluto fare al suo grande maestro, mentore, ispiratore. Prossimo appuntamento della stagione del Teatro Donnafugata, diretta da Vicky e Costanza Di Quattro, con la collaborazione di Clorinda Arezzo, e con il patrocinio del Comune di Ragusa e il sostegno di vari sponsor privati, è per il 9 e il 10 febbraio con “I cento pazzi” di e con Giovanni Guardiano.