Polizia di Stato

Oggetti rubati a Ragusa: si cercano proprietari

Denunciato un albanese per ricettazione

La Squadra Mobile di Ragusa ha denunciato per ricettazione P.A. albanese di anni 46 residente a Ragusa, in quanto è stato trovato in possesso di diversi oggetti provento di furto.

La Squadra Mobile di Ragusa, durante la costante attività di contrasto dei reati predatori, nel week end ha effettuato alcune perquisizioni, una delle quali con esito positivo. Gli uomini della Polizia di Stato hanno proceduto all’attività investigativa in diversi obiettivi. L’albanese residente a Ragusa oggetto della perquisizione, è stato trovato in possesso di diversi articoli di elettronica ed informatici di cui non ha saputo giustificare la provenienza in alcun modo. Dagli accertamenti effettuati su parte del materiale rubato è stato possibile rivenire 5 televisori, 1 computer e 2 tablet. Parte della refurtiva è stata già restituita in quanto riconoscibile per segni caratteristici, il resto della refurtiva deve ancora essere restituita da chi ha subito furti in casa o presso esercizi commerciali.

Un tablet è stato restituito ad un uomo ragusano in quanto la moglie aveva fatto incidere una dedica nel retro, pertanto è stato facile risalire alla vittima. Un televisore era stato rubato presso un’agenzia di scommesse di Ragusa mentre un altro da 60” era stato rubato presso una nota palestra ragusana. Ancora in corso accertamenti sul computer, un altro tablet ed altri 3 televisori. Negli ultimi mesi sono stati incessanti i controlli finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio così come richiesto dal Questore Salvatore La Rosa. Il valore della refurtiva rivenuta e restituita ai legittimi proprietari è ingente e fino ad oggi sono decine le vittime che hanno potuto ottenere la restituzione di quanto ingiustamente sottratto.

“La Polizia di Stato continuerà l’attività di contrasto ad ogni tipologia di crimine grazie a quel sistema di sicurezza che vede il cittadino partecipare, insieme agli investigatori, alla raccolta delle fonti di prova idonee ad assicurare alla giustizia i responsabili dei fatti illeciti”. È possibile visualizzare gli oggetti sequestrati sulla pagina facebook della Questura di Ragusa. Per la restituzione degli oggetti rinvenuti contattare la Squadra Mobile di Ragusa al numero 0932/673696.