Benessere

Dieta Paradiso per dimagrire un chilo in pochi giorni

E' molto rigorosa

La dieta Paradiso promette di far dimagrire di un chilo in due giorni ed è piuttosto rigorosa. E’ stata ideata da Silvano Cattaneo, medico e direttore di una famosa beautyfarm sul lago di Carda (Villa Paradiso) da cui ha preso il nome.

Non è adatta a tutti ed in ogni caso prima di cominciarla bisogna consultare il proprio medico o uno specialista, un consiglio che diamo sempre in tutte le diete pubblicate sul nostro sito. E’ vietata a chi soffre di varie patologie e alle donne in gravidanza. La dieta Paradiso è di tre tipologie, la dieta Paradiso dimagrante, la dieta Paradiso disintossicante e la dieta Paradiso energetica. La prima dieta, quella dimagrante, è un regime alimentare di tipo mediterraneo ma ipocalorico, ovvero privo di zuccheri raffinati e di grassi. Ecco un esempio di due menù tipo.

Primo menù: colazione con un pugnetto di crusca, un frutto di stagione o 125 g di yogurt magro (totale 100 calorie). Pranzo: insalata di sedano e riccia in salsa al basilico; consommé tiepido; spiedino di pesce; verdure cotte (totale calorie 250).Cena: insalata, nodino di vitello grigliato al timo e verdure crude (totale calorie 390). Secondo menù: prima colazione con 150 g di latte magro e caffè o té; due fette biscottate; un frutto di stagione (totale calorie 150). Pranzo: gamberetti alle erbette di campo; zuppa di verdura tiepida; tartare di manzo al tartufo; insalata mista (totale calorie 480). Cena: carpaccio di trota affumicata; trenette alla polpa di granchio; Gratina al cartoccio; insalata di pomodori; dolce alle pere (totale calorie 990).

Nei pasti principali sono consentiti: 40 g di pane o 2 bustine di cracker o 10 grissini o 8 fette biscottate. Tra le regole da seguire durante la dieta ricordiamo un uso molto limitato del sale, una cottura moderata nei tempi e nell'intensità e un'assunzione minima di acqua durante i pasti. Inoltre restano assolutamente vietati i grassi saturi e le fritture.