Benessere

Dieta armonia per dimagrire un chilo in 3 giorni

Vietato mangiare amidi e proteine nello stesso pasto

La dieta armonia si basa su una regola ovvero che durante lo stesso pasto non bisogna consumare amidi e proteine. Se si mangia formaggio, non si mangia pane; la bistecca va bene, ma senza patate.

La dieta è stata ideata da un medico inglese, William Howard Hay, e promette di far dimagrire di un chilo in 3 giorni. Secondo Hay, l'apparato digerente umano non è in grado di elaborare simultaneamente amidi e proteine, e i problemi gastrici sono un risultato degli sforzi compiuti dallo stomaco e dall'intestino per adattarsi a una dieta "innaturale". Il medico inglese inoltre sostiene che per star bene e dimagrire bisogna mangiare come i nostri nonni, questo significa che bisogna mangiare i frutti e le verdure di stagione (banane tutto l’anno, ciliegie d’inverno, ecc), ridurre il consumo di carne ed evitare i prodotti raffinati come farina bianca, riso brillato, zucchero bianco, verdure disidratate.

Ma vediamo come e cosa mangiare nella dieta armonia nel menù dei tre giorni. Primo giorno: a colazione pesche con yogurt e miele. Pranzo: patate al forno con panna acida (panna con qualche goccia di limone), insalata mista. Cena: roast beef freddo, con abbondante insalata mista, formaggio e sedano. Secondo giorno: a colazione una macedonia di aranci pompelmo e mandarino. Pranzo: pollo arrosto con cavoli. Cena: spaghetti aglio e olio (peperoncino se piace), una banana. Terzo giorno: a colazione: yogurt con miele e noci. Pranzo: omelette al formaggio con insalata di spinaci. Cena: pilaf di lenticchie e orzo, macedonia di pere, banane e uva dolce.

Tra le regole della dieta va ricordato che tra un pasto e l'altro dovrebbero trascorrere almeno quattro ore. Come facciamo sempre in tutte le diete pubblicate sul nostro sito raccomandiamo di consultare il proprio medico di famiglia o uno specialista prima cominciare un regime alimentare dietetico. Questa dieta non è adatta a persone che soffrono di qualche patologia o alle donne in gravidanza.