Sanità

Sanità Ragusa, buone notizie col nuovo anno

Trentasei dipendenti passeranno alla fascia B

Il 2018 porterà buone notizie per alcuni dipendenti della sanità iblea. La FP CISL annuncia infatti che il 9 gennaio sarà firmato l'accordo per garantire il passaggio di trentasei dipendenti dalla fascia C alla B con la previsione di trentasei ore settimanali.

Il personale dell’Azienda sanitaria provinciale di Ragusa, da tempo, attendeva risposte in ordine al proprio profilo. E, finalmente, le istanze avanzate dal sindacato sono state prese in considerazione”. A darne notizia è il segretario generale della Fp Cisl Ragusa-Siracusa, Daniele Passanisi, che, insieme al responsabile del coordinamento dell’Asp 7, Emanuele Distefano, afferma che il 9 gennaio sarà apposta la firma per fare in modo che possa essere allargata la platea della stabilizzazione grazie al fatto che 36 dipendenti di fascia C, sugli 82 totali, passeranno alla B con la previsione oraria di 36 ore settimanali.

“Gli ottantadue posti in C, così come previsto dalla dotazione organica – sottolinea Passanisi, sempre assieme a Distefano – non sono mai stati utilizzati come dovuto ed ecco perché abbiamo avanzato la proposta, che è stata subito accettata dalla direzione dell’Asp di Ragusa, di trasformare una parte tra questi in B così da dare l’opportunità ai precari di potere contare su una stabilizzazione più ampia, allargando la platea degli ex contrattisti. Subito dopo sarà avviata la discussione per quanto concerne i coordinamenti e ovviamente, non possiamo dimenticare l’apertura del nuovo ospedale su cui saranno puntati i riflettori con l’avvio del 2018.