Teatro

Otello e lo stregone a Ragusa

Cinque spettacoli per i piccoli

E’ dedicata agli spettatori più giovani la mini rassegna “Il Donnafugata dei Piccoli”. A proporla per il secondo anno consecutivo il più piccolo teatro di Italia, il Teatro Donnafugata di Ragusa Ibla.

Dopo il successo della prima edizione, tornano anche quest’anno gli appuntamenti dedicati al pubblico junior, realizzati in collaborazione con “Le Officine Sonore”. Cinque spettacoli che appassioneranno grandi e piccini, avvicinando intere famiglie alla magia del teatro. Si inizia mercoledì, 27 dicembre, alle ore 17.00, replica alle ore 18.30, con l’avvincente spettacolo “Otello e lo Stregone”, una produzione La casa di Creta, con la regia di Steve Cable che è anche autore del testo. Protagonista un bambino che sogna di poter dimostrare ai suoi genitori che non è cosi goffo come loro lo vedono. Decide allora di andare alla ricerca di una pianta misteriosa che può salvare la nonna malata, ma che si trova nel bel mezzo di un bosco oscuro, temuto da tutti gli uomini del villaggio.

Inizieranno così le sue avventure in compagnia di uno stregone arrogante pronto ad insegnare a chiunque entri in quel bosco che nella vita vince sempre la cattiveria e la prepotenza. Un viaggio che diventa un rito di passaggio per il protagonista e per gli stessi spettatori, che saranno conquistati dalla magica atmosfera teatrale, con i suoi colori, luci, suoni, assolutamente sorprendenti soprattutto per i bambini, ma non solo. La rassegna “Il Donnafugata dei Piccoli” continuerà il 7 gennaio con “Un principe Ranocchio”, prodotta da Cane Argo; l’11 febbraio con “I tre porcellini” di Officine Sonore; il 18 marzo con “Gelsomina e il Principe tuttomio”, prodotta da Cane Argo, e il 15 aprile con “La pelle di Pik”, de La casa di Creta.