Benessere

Insalata per mantenere giovane il cervello

Lo studio del Rush University Medical di Chicago

Mangiare un insalata al giorno potrebbe aiutare il cervello a mantenersi giovane. Lo rivela uno studio condotto al Rush University Medical Center di Chicago. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Neurology.

I ricercatori hanno coinvolto nello studio per un periodo medio di 4,7 anni, 960 persone con un'età media di 81 anni, senza problemi di demenza, ai quali è stato chiesto di mangiare ogni giorno tre verdure: lattuga, cavolo/verza e spinaci. Ovviamente i partecipanti sono stati suddivisi in gruppo: alcuni consumavano mediamente 1,3 porzioni al giorno, altri ne mangiavano meno e quindi un consumo medio di appena 0,1 porzioni al giorno e altri ancora praticamente non ne mangiavano. Le 960 persone sono state sottoposte annualmente ad alcuni test utili a valutare le capacità cognitive e la memoria e i dati raccolti hanno dimostrato che gli anziani che mangiavano almeno una porzione di queste verdure al giorno avevano meno problemi di memoria nel tempo e più abilità cognitive rispetto a chi non ne mangiava affatto.

Gli esperti stimano che, a parità di età e fattori ambientali, il consumo quotidiano di queste verdure avrebbe un vantaggio sul cervello pari a 11 anni di vita: insomma, il cervello dei mangiatori di insalata risulterebbe più giovane di 11 anni. Si tratta di uno studio che al momento non può dare certezza assoluta ovvero non è realmente detto che un consumo costante e quotidiano di verdure possa migliorare le salute del cervello ma come dice un vecchio detto “tentar non nuoce”.