Teatro

Canto di Natale a Ragusa

Organizzato dalla Compagnia Godot

Il 22 e 23 dicembre, alle ore 20.30, al Teatro Ideal di Ragusa, appuntamento con la Compagnia Godot per il consueto e sempre atteso recital “Canto di Natale” di Charles Dickens, con la regia di Vittorio Bonaccorso e adattamento di Federica Bisegna.

Per il quarto anno consecutivo la compagnia ragusana riporterà in scena uno dei racconti più commoventi della letteratura mondiale che emozionerà grandi e piccini, dando loro un messaggio di speranza Sul palco, oltre agli stessi Bonaccorso e Bisegna, gli attori Giuseppe Arezzi, Monica Firullo, Giulia Guastella, Giancarlo Iacono, Annarita Lo Bianco, Lorenzo Pluchino, con la collaborazione di Micaela Sgarlata. Un racconto che tra coinvolgimento e fantasia nasconde in sè una feroce critica alla società di tutti i tempi: un tema attuale che fa capire l’importanza della comunità e di quanto le nostre azioni possano ripercuotersi nella vita degli altri.

Il pubblico potrà sognare ed emozionarsi in compagnia dei fantasmi del Presente, Passato e Futuro in quello che è un omaggio alla capacità di ciascuno di diventare una persona migliore. Continuano quindi gli impegni della Compagnia ragusana reduce da un intenso fine settimana con l’applauditissimo e molto commovente “Jojò e il paese di domani”: una metafora che con ironia mista a suggestione ha affrontato problemi di grande attualità, la distruzione sistematica della natura da parte dell’uomo, ma anche l’emarginazione degli artisti e dei diversi.

Lo spettacolo, tratto da un libero adattamento di Federica Bisegna da “La favola dei saltimbanchi” di Michael Ende, con la regia molto poetica di Vittorio Bonaccorso, ha visto sul palco gli allievi del Gruppo Lab. Junior: Alessio Barone, Beatrice Bracchitta, Emma Bracchitta, Claudia Campo, Giovanni Candiano, Aurora Cappello, Benedetta D'Amato, Paola Di Stallo, Federica Guglielmino, Flavia Iurato, Marta Iurato, Sofia La Rosa, Martina Marino, Giulia Massari, Benedetta Mendola, Anna Occhipinti, Anna Pacini, Carlo Porsenna, Federica Salonia, Mattia Zecchin.

Piccoli, grandi attori che hanno stupito e conquistato il pubblico delle due serate, dimostrando grande intensità e bravura .I colori, i costumi, le musiche hanno completato la grande messa in scena, per uno spettacolo profondo e leggero al tempo stesso.