Guardia di Finanza

Natale, maxi sequestro di giocattoli non sicuri

A Modica, Pozzallo e Ragusa

I finanzieri del Comando Provinciale di Ragusa, con l’avvicinarsi delle festività natalizie, hanno intensificato i controlli in materia di sicurezza prodotti. In particolare, le Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Tributaria di Ragusa, al termine di accurati accertamenti presso tre esercizi commerciali di Modica, Pozzallo e Ragusa specializzati nel settore, hanno sequestrato più di 300.000 articoli per un valore commerciale di circa 600.000 euro.

Sono stati rinvenuti vestiti di babbo natale, luminarie, lavagne per bambini, peluche, costruzioni, giocattoli vari, recanti i marchi contraffatti dei principali protagonisti dei cartoni animati per bambini quali “Paw Patrol”, “Hello Kitty”, “Pokemon”, “Ben 10”, “Trenino Thomas” e personaggi delle serie cinematografiche “Marvel” e “Walt Disney”. Si tratta di prodotti riportanti il marchio CE contraffatto e indebitamente apposto, potenzialmente molto pericolosi e pronti ad entrare nelle case italiane con il rischio di “rovinare la festa”. Talvolta i giocattoli destinati ai più piccoli possono disperdere frammenti che, qualora ingeriti dai bambini, potrebbero determinare il grave rischio di soffocamento. È consigliabile acquistare esclusivamente da negozi fidati e controllare l’etichetta, che deve essere completa delle informazioni relative al produttore, nonché delle istruzioni d’uso in italiano.

È necessario, infine, cercare i prodotti che riportano i marchi di qualità, anche se questi, a volte, vengono abilmente contraffatti: “CE” (approvazione europea), “IMQ” (indicazione di qualità del prodotto) e il marchio specifico “Giocattoli Sicuri” (attribuito dall’Istituto Italiano Sicurezza Giocattoli). Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro e i tre titolari degli esercizi commerciali sono stati segnalati alla Camera di Commercio ai sensi del Codice del Consumo, per le quali sono previste sanzioni fino a 25.000 euro, nonché la successiva confisca e distruzione dei prodotti sequestrati. Inoltre, per due di loro è scattata anche la denuncia penale alla locale Procura della Repubblica per contraffazione e frode in commercio. L’operazione portata a termine testimonia quanto sia alta l’attenzione delle Fiamme Gialle iblee nel controllo economico del territorio e nel monitoraggio delle attività economiche che presentano profili di rischio, per la tutela dei consumatori e delle imprese che rispettano le regole del mercato.