Immingrazione

Il ministro Delrio a Pozzallo

Terra di accoglienza

Il ministro ai Trasporti e alle Infrastrutture Graziano Delrio oggi a Pozzallo per ringraziare questa terra di accoglienza e per rendere omaggio agli uomini e dalle donne della Guardia costiera.

Il ministro dopo un breve incontro in Capitaneria di Porto e' salito a bordo della nave "Dattilo" della Guardia costiera italiana. Accompagnato dal comandante generale del Corpo delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera, ammiraglio ispettore capo Vincenzo Melone, ha fatto un bilancio delle attivita' di soccorso svolte dalla Guardia Costiera nel Mediterraneo nel 2017. "Sono orgoglioso di essere a Pozzallo per ringraziare il sistema Italia nell'accoglienza, nella terra del sindaco santo di Firenze" ha dichiarato il ministro che ha aggiunto: "Pozzallo ha accolto 50 mila migranti e dimostra la sua predisposizione all'accoglienza con grandi sforzi organizzativi ma in linea con l'azione di Giorgio La Pira che proprio a Pozzallo è nato".

Tra i dati llustrati spicca la presenza massiccia di minori non accompagnati: nel 2017 sono stati oltre 15.000 quelli soccorsi in mare. Delrio ha evidenziato che il numero di arrivi negli ultimi mesi è calato sensibilmente e che questo è stato possibile grazie ad un lavoro avviato con le autorità libiche. Il ministro ha infine consegnato gli attestati di abilitazione a quanti hanno partecipato al corso di "Soccorritore marittimo" ed ha ricevuto il Crest della Capitaneria di porto di Pozzallo e di quello di nave Dattilo. Tutte le Capitanerie di Porto d'Italia hanno potuto seguire in videoconferenza la visita del Ministro a Pozzallo. (Foto web)