Benessere

Dieta: pera per dimagrire in fretta

Lo studio della Louisiana State University

Mangiare un pera al giorno aiuta a ridurre i rischi di obesità e a mantenersi in forma. Lo annuncia uno studio della Louisiana State University pubblicato sulla rivista Nutrition and Food Science.

La ricerca ha dimostrato infatti che la pera riduce i rischi di obesità del 35 per cento e soprattutto si rivela un alleato insostituibile durante qualsiasi tipo di dieta. La ricerca ha coinvolto più di 24.000 individui di età, peso, abitudini alimentari e metodi di allenamento diversi l’uno dall’altro. Unico fattore comune per tutti è stato il consumo di almeno una pera al giorno. Dai dati raccolti è emerso che mangiare una pera al giorno permette di perdere chili e di mantenere il peso forma nel tempo. I ricercatori sono giunti ad una conclusione “non importa cosa si mangi e quanto sport si faccia, il frutto darà comunque il proprio contributo”.

Naturalmente per godere dei benefici della pera bisogna tenere una buona alimentazione, evitando fritture e cibi grassi, e svolgere una buona attività fisica. Gli effetti benefici del suddetto frutto vanno ricercate nella quantità di fibre in essa contenute: un frutto contiene circa 60 calorie e 5.7 g di fibra. Non mancano nemmeno la vitamina C, il magnesio e il potassio. La pera inoltre ha un potente effetto astringente che facilita la digestione e normalizza la pressione arteriosa. La pera è un frutto delle piante del genere Pyrus a cui appartengono molte specie differenti. La pera è ricca di zuccheri semplici, specialmente fruttosio.

La prevalenza di potassio la rende adatta ad una dieta iposodica (cioè una dieta povera di sodio). La pera è disponibile per gran parte dell'anno e si consuma al naturale o cotta in sciroppo di zucchero. Nell'industria alimentare viene utilizzata prevalentemente per la produzione di succhi e sciroppati.