Immigrazione

Pozzallo, Natale di divertimento e integrazione

Spettacolo al Csr

Un pomeriggio di divertimento, integrazione e riflessione, che ha suggellato la sinergia e l'intesa tra mondo della scuola e della disabilità. E' stato un successo lo spettacolo “A Nuvena ri Natali”, andato in scena mercoledì pomeriggio (13 dicembre) a Pozzallo nell'anfiteatro dell'Istituto comprensivo “Antonio Amore” e realizzato dal Centro diurno del Consorzio Siciliano di Riabilitazione di Ragusa.

Uno spettacolo di teatro integrato al quale hanno preso parte una trentina dei ragazzi che frequentano il Centro diurno del CSR insieme agli operatori. Una esibizione fuori dagli schemi, che ha rappresentato la natività in maniera divertente. Grazie anche all'utilizzo del dialetto ragusano, alla spontaneità degli attori in scena, alle coreografie genuine e realizzate a mano, il pubblico ha applaudito a lungo lo spettacolo teatrale, incentrato su una natività rivista in maniera “leggera”. Non sono mancati i momenti di vera e propria comicità, con un San Giuseppe geloso mentre Maria provava a rassicurarlo. Un lavoro su cui i disabili del CSR si impegnano da mesi e che è stato arricchito dalle esibizioni musicali dell'orchestra composta dai musicoterapisti del CSR Vincent Migliorisi e Giuseppe Guastella, arricchita per l'occasione dalla presenza del maestro zampognaro Andrea Chessari.

All'evento hanno preso parte il direttore generale del CSR, ing. Francesco Lo Trovato, il direttore sanitario dei Centri CSR della provincia di Ragusa, Giovanna Di Falco, il sindaco di Pozzallo Roberto Ammatuna, l'assessore ai Servizi sociali Alessandra Azzarelli, la preside dell'Istituto comprensivo “Antonio Amore”, Veronica Veneziano. “Questa unità d'intenti tra il CSR e la scuola, questa sinergia che in tutti questi anni ha permesso al CSR di operare in maniera proficua nei locali attigui a questa scuola, sono un bel risultato di cui andiamo orgogliosi – ha detto l'ing. Lo Trovato – un risultato reso possibile anche grazie alla vicinanza che il sindaco Ammatuna ci dimostra sempre”. Il primo cittadino si è complimentato con gli attori e con gli operatori del CSR, mentre la preside Veneziano ha sottolineato “la voglia di proseguire sul fronte dell'inclusione, che per noi è fondamentale”.

Alla fine, lunghi applausi per gli attori e per gli operatori che hanno contribuito a realizzare il set, le scenografie, le musiche e i doni. L'esibizione di ieri verrà replicata nei prossimi giorni per gli Assistiti e gli operatori dei Centri CSR di Ragusa, Modica e Comiso. Le repliche sono previste domani, venerdì 15 dicembre, a Ragusa alle 17.30 nel salone della Chiesa del Preziosissimo Sangue; lunedì 18 dicembre a Modica, alle 17.30 nel salone della Chiesa di San Luca; infine mercoledì 20 dicembre a Comiso, alle 17.30, nel salone della Chiesa dei Santi Apostoli.