Carabinieri

Modica, trovata la grotta della droga

Nel quartiere Catena

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Modica hanno tratto in arresto in flagranza di reato nel pomeriggio di ieri un modicano di 53 anni, Francesco Puma, gravato da precedenti, per coltivazione di stupefacenti.

L’operazione dei militari dell’Arma nel quartiere Catena di Modica era volta ad approfondire uno strano movimento legato all’uomo. Ed il blitz ha condotto i Carabinieri a scoprire vicino all’abitazione dell’uomo una grotta, tipica del contesto modicano, dove erano coltivate circa 30 piante di canapa indiana arrivate già all’altezza di oltre un metro e mezzo. Inoltre erano già presenti infiorescenze. I militari hanno estirpato e sequestrato la droga e posto in sequestro l’aggrottato che l’uomo aveva attrezzato con veli di carta riflettente e concimato con prodotti specifici per far germogliare lo stupefacente destinato al mercato modicano. L’uomo è stato sottoposto ai domiciliari in attesa di giudizio, su disposizione dell’Autorità giudiziaria iblea. Continuano incessanti nelle settimane precedenti la movida natalizia le operazioni antidroga della Compagnia di Modica che svolge quotidiani servizi rivolti a contrastare il fiorente mercato dello spaccio e della coltivazione di droga.