Spettacolo

Bullismo, immigrazione e disabilità sul palcoscenico

Un lavoro teatrale di Leon Cino

Una fotografia, spesso ci commuove più di un discorso o un testo scritto. Ma lo spettacolo teatrale “Salv_Ami”, che andrà in scena a Petralia Sottana, giovedì 14 e venerdì 15 dicembre, al Cine Teatro Grifeo, ideato da Giovanni Di Lorenzo, chirurgo per professione fotografo per passione, è qualcosa di straordinario, unico, dove assieme immagini, interpretazione di ballerini, attori e musiche, tracceranno una realtà antropologica contemporanea fatta di differenze culturali e sociali. Giovani danzatori, grazie alle coreografie curate da Leon Cino (vincitore della terza edizione di Amici) ed Ernesto Forni, proporranno una rappresentazione artistica che come obiettivo ha la sensibilizzazione su tematiche dilaganti quali il bullismo, l'immigrazione e le disabilità.

Un progetto con la regia e testi di Ivan Giumento che sfrutta linguaggi artistici nuovi e riesce a fare da tramite tra la società e chi invece per qualche motivo ne è emarginato, uno spettacolo della durata di circa 80 minuti, che mira a sensibilizzare le persone a non provare disagio o paura verso il "diverso". Il lavoro è prodotto da Euroevent ed Ethnos con Eugenio Bonaffini, Ernesto Trapanese, Fabio Ruvolo e Vincenzo Miserandino, le musiche inedite sono del maestro Aldo Giordano e Dalia Di Prima che è anche la cantante assieme a Loriana Di Maio, attore narrante, Franco Bruno. Lo spettacolo andrà in scena alle ore 21.00