Benessere

Dieta del 17 per dimagrire 9 chili

Si divive in fasi da 17 giorni

La dieta del 17 per dimagrire fino a 9 chili. E’ quella messa a punto dal dietologo e medico statunitense Michael Moreno. La dieta si divide in tre fasi di 17 giorni, in ognuno della quale si perdono 3 chili, ed una quarta fase dove si consolidano gli atteggiamenti di una sana alimentazione.

Nel primo ciclo si assumono 1200 calorie composte solo da carne magra, senza nessuna limitazione, verdure senza amidi, due yogurt bianchi, due frutti con basso indice glicemico, poco olio, tè verde non zuccherato. Tutta questa quantità di proteine fa consumare molta energia, aiutando a perdere molto peso. Nella seconda fase si incomincia ad introdurre piccole quantità di carboidrati e le calorie giornaliere salgono fino a 1500. Infine nella terza fase si introducono i frutti più zuccherini, si aumentano un po’ le porzioni di carboidrati e si può consumare, al pasto, un bicchiere di vino.

Per funzionare bisogna seguire delle regole: nella fase uno e due non si può fare nessuno spuntino ad eccezione dello yogurt greco; i carboidrati non vanno mai assunti dopo le due del pomeriggio; bisogna eliminare o ridurre al minimo il consumo di sale; eliminare la maionese e introdurre più spezie possibile prediligendo cannella, aglio e senape; non zuccherare mai niente ed evitare assolutamente le fritture. Ma vediamo i menù consigliati per le tre fasi della dieta. Nella prima fase: lunedì e giovedì: colazione, yogurt magro bianco, caffè. Pranzo: insalata abbondante con tonno e gamberetti lessi, un cucchiaino di olio extravergine d’oliva e succo di limone. Cena: orata al pomodoro e capperi, verdure lesse. Martedì e venerdì: colazione, latte parzialmente scremato, 1 uovo sodo. Pranzo: petto di pollo al limone, cavoli lessi conditi con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva e parmigiano. Cena: polpo lesso con olio e prezzemolo, verdure alla griglia. Mercoledì e sabato: colazione, yogurt magro bianco, tè al limone. Pranzo: pollo arrosto, pomodori conditi con olio ed origano. Domenica: scegliere un giorno della settimana a piacere.

Menù della seconda fase: Lunedì e giovedì: colazione, muesli con frutta secca, 250 ml di yogurt bianco, caffè. Pranzo: 50 gr di farro integrale con pomodorini, olio e 80 gr di feta a cubetti; verdure al vapore condite con olio e limone. Cena: 170 gr di pollo, verdure condite con spezie ed olio. Martedì e venerdì: colazione, 200 gr di yogurt bianco, 35 gr di pane integrale o di segale, tè verde. Pranzo: 50 gr di pasta di farro con verdure fresche, aglio, olio e peperoncino, insalata di pomodori, ravanelli, cetrioli e radicchio, 80 gr di tonno. Cena: zuppa di verdure senza patate, un merluzzo con erba cipollina, olio, verdure condite con olio e aglio. Mercoledì e sabato: colazione, 200 gr di yogurt bianco, fiocchi di frumento o bastoncini di crusca. Pranzo: 50 gr di spaghetti integrali con verdure, insalata mista con un uovo sodo, olio. Cena: hamburger di carne, spinaci lessi con olio e parmigiano. Domenica: scegliere una giornata della settimana a piacere.

La terza fase prevede: lunedì e giovedì, colazione, tè verde, un uovo sodo, una fettina di pane integrale. Spuntino: frutti di bosco o uno yogurt bianco. Pranzo: bistecca ai ferri, 2 patate lesse con olio ed aceto, insalata verde con pomodori. Cena: una sogliola al cartoccio, verdure con aceto balsamico, una pera con la buccia. Martedì e venerdì: colazione, caffè, 80 gr di ricotta magra, una fettina di pane integrale. Spuntino: una mela con la buccia o uno yogurt magro. Pranzo: petto di tacchino ai ferri, insalata mista con olio e aceto balsamico. Cena: tonno alla piastra, verdure al vapore con olio e aceto balsamico, una arancia. Mercoledì e sabato: colazione, tè nero con un po’ di latte, 50 gr di formaggio fresco, una fettina di pane integrale. Spuntino: lamponi al naturale o uno yogurt magro. Pranzo: 50 gr d pasta fredda con verdure , olio e parmigiano, polpette di vitello, verdure condite con olio e aglio. Cena: pesce al forno, verdure cotte o crude con olio e aceto balsamico. Domenica: scegliere un giorno della settimana a piacere.

Nella quarta fase sono previsti tutti gli alimenti compreso un quadratino di cioccolato anche tutti i giorni. Ma vediamo cosa si può mangiare. Lunedì e giovedì: colazione, macedonia di pere e mele non sbucciate, semi di sesamo e mandorle, tè verde. Pranzo: fagioli lessi e 2 patate bollite con olio, prezzemolo ed aglio, insalata di verdure. Cena: spezzatino di seitan con verdure , spinaci lessi con olio, 50 gr di pane nero. Martedì e venerdì: colazione, latte scremato con due cucchiaini di cacao amaro, fiocchi d’avena. Pranzo: prosciutto crudo sgrassato, mozzarella, pomodori conditi con olio , origano e basilico, 50 gr di pane nero. Cena: merluzzo alle erbe, finocchi, 50 gr di pane nero. Mercoledì e sabato: colazione, latte con due cucchiaini di cacao amaro, 40 gr di crusca integrale. Pranzo: spaghetti integrali con le vongole, insalata mista con aceto balsamico. Cena: seppie con piselli e pomodoro, verdure grigliate, 50 gr di pane nero. Domenica: scegliere un giorno della settimana a piacere.