Spettacolo

Massimo Spata, zio Francesco per Rosy Abbate

Tra i protagonisti della fiction di Canale 5

Una bellissima interpretazione servita ad evidenziare, qualora ce ne fosse stato bisogno, che Massimo Spata è un attore a tutto tondo, in grado di saper fare ridere, ma anche di emozionare e commuovere. E' stata quella andata in onda ieri sera nel corso dell'ultima puntata di "Rosy Abbate", la fortunata serie televisiva suddivisa in cinque puntate, andata in onda su Canale 5.

L'attore ragusano ieri sera ha vestito i panni di zio Francesco, amico di famiglia della protagonista, interpretata dalla bravissima Giulia Michelini, uomo della mafia, fedele alla famiglia degli Abbate. Spata è apparso nei panni di un uomo ormai avanti con gli anni, dall'aria trasandata ma con i segni anche sul suo volto di un passato movimentato e attivo all'interno di una guerra tra cosche rivali. Seppure armato di pistola, zio Francesco intento a pescare, ha riconosciuto la bambina di una volta e accogliendola tra le braccia le ha perfino cantato la ninna nanna che Rosy ascoltava dalla sua mamma. Una bella scena che ha riscosso critiche positive dal pubblico affezionato a Massimo Spata, abituato a vederlo nella veste di comico e mattatore in televisione e sui palchi.