Cioccolato

A Modica sole, oro e cioccolato

Per ChocoModica 2017

Taglio del nastro con uno splendido sole per ChocoModica 2017 questa mattina che ha offerto tutti i presupposti per mettere in risalto il bagliore dell'Oro Vero di Modica.

Le autorità cittadine, la stampa nazionale ed internazionale, visitatori e semplici curiosi già dalle prime ore del mattino hanno animato Corso Umberto trasformatosi in una grande vetrina a cielo aperto. A tagliare il nastro è stato il Sindaco Ignazio Abbate, affiancato dall'Assessore regionale all'Agricoltura Edy Bandiera, dall'Assessore regionale al Turismo Sandro Pappalardo, dal Direttore Generale dell'Assessorato all'Agricoltura Gaetano Cimò, dal direttore del Consorzio di Tutela del Cioccolato di Modica Nino Scivoletto, presenti numerose autorità civili e militari provinciali e cittadine. La mattinata è proseguita con la visita agli stand allestiti in Piazza Matteotti e lungo tutto Corso Umberto. Il corteo si è soffermato presso la statua della Madonnina di Piazza Corrado Rizzone per il consueto omaggio floreale all'Immacolata a cura del Corpo dei Vigili del Fuoco.

Particolarmente apprezzata dalle autorità la dimostrazione live della preparazione del cioccolato, dalla fava di cacao alla barretta, che per i tre giorni dell'evento si svolgerà presso il ChocoLAB dell'ex Convento del Carmine. Quest'anno come già ampiamente illustrato alla stampa, la barretta di cioccolato è stata rappresentata come lingotto d'oro e stamattina sulla Fontana Cellini è magicamente apparso un nuovo elemento, un grande lingotto d'oro, scelto come simbolo di questo tesoro prezioso su cui la città vuole investire. Per i dettagli sulla intensa giornata di eventi previsti per sabato 9 dicembre, fanno fede le news e il programma scaricabili dal sito chocomodicaofficial.it.

Vanno però, tra questi, segnalati alcuni appuntamenti clou: il ChocoTalk “Il mondo del cacao, il cioccolato nel mondo” con Juan Mesa Zuleta Ambasciatore della Colombia in Italia, Nello Musumeci Presidente della Regione Siciliana, Barbara Bernardini, Achille Bianchi, Ray Bondin, Antonello Carbone, Mirco Della Vecchia, Zsolt Egeli (vice sindaco di Szrenecs), Alessandro Ferrara, Giuseppe Giannone, Maria Carmela Lanza, Pietro Miosi, Mara Nocilla, Giuseppe Occhipinti, Alessandro Pappalardo, Paolo Pastore, Filippo Pinelli, Luigi Polizzi, Mauro Rosati, Mauro Rossetti, Maria Cristina Stimolo. A margine di ChocoTalk, a Palazzo San Domenico, va in scena la presentazione della guida Cioccolato Gourmet de La Repubblica, per la quale è prevista una chiacchierata tra la giornalista Silvana Polizzi e la direttrice culturale del CTCM, Grazia Dormiente. Sempre in tema letterario, alle 18.00, alla Società Operaia, tra gli appuntamenti di Chocobimbi, Valeria Giarratana, presenta il suo volume illustrato Topo Ezio e Botticelli, dedicato ai bambini, con i quali l’autrice si intratterrà per dare vita a un laboratorio creativo ispirato al libro. Di fronte, alla Fondazione Grimaldi, a margine della tradizionale Chicchera di cioccolata calda, è prevista la consegna del Premio Maria Scivoletto (giunto alla X edizione), voluto dalla famiglia per ricordare la figura di una delle caposcuola dell’arte dolciaria modicana.

Quest’anno, per deliberato della Giuria, presieduta dal Sindaco di Modica, Ignazio Abbate e composta anche da Nino Scivoletto, Direttore del Consorzio di Tutela del Cioccolato di Modica e da Rosario Salemi, in rappresentanza della famiglia Scivoletto, l’ambito riconoscimento sarà conferito a Giorgia Crucetta, maestra dell’arte dolciaria e cioccolatiera di Modica. Nel ricco calendario di ChocoModica 2017 l’evento inserisce il tributo alla memoria, per esaltare la continuità della dolcezza che avvolge “un proscenio di pietre rosa, una festa di mirabilia”, per dirla con Gesualdo Bufalino.

Di sera momenti di spettacolo con l'esibizione della Bulldozzer BAND in Piazza Monumento e l’intrattenimento comico e ironico di una grande dello spettacolo italiano, come Pino Insegno, mattatore del "One man show" a partire dalle ore 22.00. Insomma, la festa d’oro è appena iniziata: buon cioccolato a tutti.