Comune

Rifiuti Vittoria, Moscato annuncia penali

Operatori ecologici in agitazione

"Nessuno può permettersi di prendere in giro i vittoriesi e i disservizi causati dalla mancata raccolta incideranno pesantemente: sono state già inviate le diffide che porteranno a pesanti penali economiche per la ditta".

Ad assicurarlo è il sindaco di Vittoria Giovanni Moscato dopo che i dipendenti dell'azienda che gestisce il servizio di raccolta rifiuti in città hanno promosso delle assemblee sindacali che hanno ridotto, sin da oggi, l'orario lavorativo. "I disservizi sono sotto gli occhi di tutti nonostante questa Amministrazione sia, una delle poche, che abbia sempre pagato le aziende di igiene urbana in maniera puntuale e senza ritardi" continua il primo cittadino che spiega come il contratto preveda il pagamento entro 60 giorni dall'emissione delle fatture e che il Comune di Vittoria paghi di solito, entro i primi 15 giorni. Nonostante ciò gli operatori ecologici hanno deciso insieme ai sindacati di provocare disagi ai cittadini.

"Siamo stati sempre aperti e sensibili alle esigenze dei lavoratori dell'azienda privata tanto che, proprio ieri, abbiamo incontrato le sigle sindacali fornendo ampie garanzie sui pagamenti, con i mandati alla mano, e chiedendo al neo amministratore giudiziario dell'azienda un vertice anche alla presenza degli esponenti sindacali che si terrà giorno 7 dicembre" aggiunge Moscato. "L'amministrazione ha preso e rispettato gli impegni e ha aperto le porte del dialogo. C'è chi, evidentemente, sta irresponsabilmente scegliendo di danneggiare la città e se ne assumerà le conseguenze. Conseguenze che si tradurranno in un conto economico molto salato per l'azienda che si vedrà costretta a pagare penali su penali con tutte le conseguenze del caso. La città non può pagare le colpe degli altri" ha concluso il sindaco Giovanni Moscato.