Elezioni

Amministrative Ragusa: si delinea il Centrodestra

Giovanni Mauro di Forza Italia incontra Sonia Migliore

E dunque le grandi manovre elettorali per le amministrative di primavera sono entrate immediatamente nel vivo. A partire in quarta il centrodestra, sicuramente ringalluzzito dalla vittoria di Nello Musumeci alle regionali e dalla maggioranza (seppur risicata) conquistata all’Ars.

E a livello locale ragusano, l’incontro tra il coordinatore provinciale di Forza Italia Giovanni Mauro e Sonia Migliore, portavoce del Laboratorio 2.0 suscita commenti positivi. In primis quello del presidente del 2.0 Claudio Castilletti che dà il proprio imprimatur all’operato della Migliore, affermando “il nostro obbiettivo principale è quello di tornare a far crescere la città di Ragusa, ferma da quasi cinque anni a come ce l’ha lasciata il commissario straordinario prima che arrivasse Piccitto. Sicuri che questo dovrà essere il traguardo di tutti, riteniamo giusto che si stabilisca il come fare e che lo si faccia nel modo più collegiale possibile, parlando di programmi e proposte, di visioni e intenzioni sull’avvenire.

Questo lo si deve fare di comune accordo con chi vorrà fare parte di questo progetto. In quest’ottica si inquadra già il primo incontro tra il nostro portavoce e il commissario provinciale di FI. Rivolgo un appello, invece a tutte le forze politiche, anche quelle di centrosinistra e i pentastellati, perché la campagna elettorale non sia quella dell’odio cui abbiamo assistito fino al 5 novembre scorso. Vorremmo, piuttosto, che questa volta i cittadini si concentrassero sui programmi che gli vengono presentati e non sui veleni”. In tale prospettiva, conclude il president Castilletti, “l’Assemblea del movimento ha dato mandato all’intero Direttivo di promuovere incontri con tutte le forze politiche che fanno riferimento all’area moderata e che, nella città di Ragusa, hanno contribuito fattivamente all’elezione del presidente della Regione Siciliana, on. Nello Musumeci allo scopo di verificare l’intenzione, anche da parte loro, di avviare un confronto sui temi più importanti e cominciare a discutere di un programma condiviso in grado di costituire una forte coalizione da presentare al vaglio degli elettori. Riteniamo importante coinvolgere tutti in un ragionamento complessivo per fissare alcuni punti ben precisi.

Innanzitutto l’area politica entro la quale muoversi, partendo dal fatto che con molti amici si è stati alleati durante le regionali per raggiungere l’obiettivo comune di dare alla Regione una nuova presidenza con una collocazione politica ben precisa, in totale discontinuità con ciò che ha rappresentato Crocetta e distanti dall’approccio populista del Movimento 5 Stelle. Una competizione nella quale tutti sono risultati importanti, movimenti civici e partiti, e che saranno importanti anche per le amministrative ragusane”. Tra le prime realtà civiche a rispondere all’appello è Ragusa in movimento il cui presidente, Mario Chiavola “guarda con interesse al percorso avviato da Forza Italia e dal laboratorio 2.0 per la creazione di un progetto politico condiviso nell’area moderata in vista delle prossime amministrative, cruciali per rilanciare la città”.

Dopo aver ricordato che Ragusa in movimento “ormai da anni segue con attenzione l’evoluzione delle problematiche cittadine e che alle scorse elezioni regionali ha preso posizione sostenendo la candidatura a presidente della Regione di Nello Musumeci”, Chiavola auspica che tale iniziativa di aggregazione “possa servire a delineare un percorso condiviso che porti i partiti, le associazioni e i movimenti che si riconoscono in questa identità politica a fornire il proprio contributo per la stesura di uno specifico progetto il più possibile condiviso e in grado di tramutarsi successivamente in una candidatura a sindaco che, allo stesso modo, possa essere sostenuta dalla base. Siamo convinti che solo attraverso la concertazione e solo sedendosi tutti attorno allo stesso tavolo si possa arrivare a programmare ciò che è meglio per Ragusa”.

Infine il presidente di Ragusa in movimento ricorda che “in tutti questi anni non abbiamo mai mancato di mettere in evidenza tutte le anomalie, piccole e grandi, presenti in città. E siamo adesso convinti che le prossime amministrative ci potranno vedere protagonisti con iniziative di pungolo nei confronti di chi ritiene, come noi, che occorra sforzarsi al massimo per garantire il benessere dei cittadini. Siamo dunque soddisfatti che sia stato avviato questo percorso e riteniamo di potere fornire il nostro piccolo contributo avendo sempre in mente gli obiettivi da seguire per restituire alla città di Ragusa la dignità che merita”. (da.di.)