Calcio

Pareggio del Modica contro lo Sporting Eubea

Al Franco Vassallo

Un gol di Marco Adamo a 2' dalla fine regala un punto importantissimo al Modica di Franco Rappocciolo che al “Franco Vassallo” ha dimostrato di essere squadra tosta e che non molla mai fino al fischio finale.

Come nel turno precedente con la Rinascitanetina anche oggi con lo Sporting Eubea i tifosi (presenti sulla vallata dello stadio oggi con le tribune chiuse al pubblico) hanno dovuto aspettare i minuti finali per poter gioire di un pareggio tutto sommato meritato. Allo Sporting Eubea dell'ex Samuele Costanzo resta il rammarico per aver buttato al vento un successo dopo aver fallito almeno due occasioni per il raddoppio, ma nel calcio gli errori si pagano e oggi a pagare dazio sono stati i ragazzi del presidente Ivan Lo Greco che nonostante il pari casalingo hanno dimostrato di essere tra le squadre meglio organizzate del girone D del campionato di Promozione.

La gara inizia con i padroni di casa che marcano una supremazia territoriale che costringe i rossoblù a difendersi con ordine. Dopo un paio di conclusioni non andate a buon fine al 26' arriva il primo vero pericolo per la porta difesa da Falco. Bellino “vede” il taglio di Caruso e lo serve sulla corsa, il capitano dei biancoazzurri entra in area dalla destra e lascia partire un diagonale rasoterra che fa la barba al palo e finisce sul fondo. Al 38' ci prova Bellino dalla distanza, ma la sua conclusione finisce di pochissimo a lato. Al 39' Occhipinti riceve palla a venti metri, avanza supera due avversari e dalla lunetta lascia partire un tiro che si perde alto sulla traversa. Al 41' lo Sporting passa in vantaggio.

Errore difensivo dei rossoblù, con palla che dopo un rimpallo arriva a Bellino che serve in area Caruso che questa volta in diagonale batte imparabilmente Falco. Si va così negli spogliatoi con lo Sporting Eubea in vantaggio di misura. Nella ripresa il Modica tarda a carburare e per poco lo Sporting non lo punisce. Al 1' Navanzino approfitta di un disimpegno difensivo errato e si libera per il tiro che Falco in tuffo respinge con i pugni. Al 7' Bellino in sospetto fuorigioco non segnalato si presenta solo davanti a Falco, ma si allunga leggermente la sfera permettendo all'estremo difensore modicano di uscire in presa bassa e togliergli la sfera dai piedi.

Al 10' Buscema su traversone dalla destra “spizza” per Incardona che da buona posizione tira debolmente. Al 11' punizione dalla sinistra di Incardona per il colpo di testa di Pitino che finisce di poco a lato. Al 20' Navanzino avanza sulla sinistra si ferma e crossa in area per l'accorrente Nicotra che di testa batte Falco, ma su segnalazione del suo assistente l'arbitro annulla per un presunto fuorigioco dello stesso Nicotra. Al 26' lunga rimessa laterale di Caccamo che con le mani scodella in area per il colpo di testa di Pitino che fa da Torre per Occhipinti il cui tiro a botta sicura è parato miracolosamente da Parlabene che con un tuffo “felino” mette in angolo. Al 43' arriva il pareggio dei “Tigrotti”. Pitino dalla destra crossa un pallone invitante per l'accorrente Adamo che di testa batte Parlabene disteso vanamente in tuffo.

Dopo 4' di recupero l'arbitro decreta la fine del match con lo Sporting che esce dal campo con rammarico, mentre il Modica conquista un punto in un campo difficilissimo dove poche squadre riusciranno a farla franca e può così prepararsi al meglio e con un morale alto alla “stracittadina” con il Frigintini. “Credo che la mia squadra abbia conquistato con merito il pareggio contro una squadra ben rodata e ben disposta in campo. Siamo in crescita costante e l'aver pareggiato nel finale ci fa capire che lottando con la “garra” che abbiamo messo in campo nelle ultime due uscite non siamo inferiori alle squadre che ci precedono in classifica.

Dobbiamo registrare ancora qualcosa – conclude – e evitare errori che per lo più sono di frenesia, ma ho fiducia in questo gruppo e sono certo che ci toglieremo ancora delle belle soddisfazioni”.