Cronaca

Viareggio, rapina ragazza con una siringa: arrestato

27enne pregiudicato

Una ragazza, ieri sera, intorno alle ore 19, mentre si stava dirigendo verso la propria autovettura nei pressi di corso Garibaldi a Viareggio, è stata avvicinata da un soggetto con volto coperto che, minacciandola con una siringa, l’ha costretta a consegnargli il portafogli con all’interno diversi documenti e soldi in contanti per poi darsi alla fuga a piedi.

La giovane ragazza, però, nonostante lo spavento, ha chiamato subito i Carabinieri che sono intervenuti immediatamente ed hanno raccolto la descrizione del rapinatore, diramandola a tutte le pattuglie presenti nella zona. Dunque, le gazzelle dell’Arma hanno circoscritto l’intera zona e, dopo pochissimo, hanno individuato un soggetto corrispondente alla descrizione. Alla vista delle pattuglie, sentitosi braccato, l’individuo ha tentato di disperdersi all’interno della pineta ma è stato subito bloccato dai Carabinieri. Si tratta di un 27enne di La Spezia, Andrea Vanacore, già noto alle forze di polizia.

Il rapinatore, una volta fermato dai militari dell’Arma, è stato perquisito ed è stato trovato ancora in possesso della siringa utilizzata per la rapina. A questo punto, il malvivente è stato condotto in caserma e dichiarato in arresto per il reato di rapina aggravata e, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Lucca su disposizione dell’Autorità Giudiziaria lucchese. Intanto, in queste settimane, i Carabinieri hanno intensificati i servizi di controllo su tutto il territorio di competenza, soprattutto durante gli orari serali e notturni, al fine di prevenire e reprimere eventuali reati ed episodi simili a questo, garantendo così una costante presenza ed una maggiore percezione della sicurezza da parte dei cittadini.