Benessere

L'aerobica fa bene al cervello: potenzia memoria

Lo studio di Joseph Firth

Correre, fare cyclette o il tapis roulant potenzia la memoria. Lo sostiene Joseph Firth della Western Sydney University che ha pubblicato sulla rivista Neuroimage uno studio unico nel suo genere, una meta-analisi di precedenti studi per un totale di 734 persone coinvolte.

La ricerca è frutto di una collaborazione internazionale senza precedenti tra Western Sydney University e University of Manchester (GB). Secondo il ricercatore l’esercizio fisico aerobico oltre a contrastare l’invecchiamento del cervello da benefici importanti. In particolare dall’esame dei dati a disposizione è emerso che la pratica sportiva aerobica contrasta il fisiologico restringersi del cervello che avviene a un tasso del 5% ogni decade che passa dopo i 40 anni. Inoltre si è visto che favorisce la crescita della parte sinistra dell'ippocampo (sede principale della memoria nel cervello) e potenzia le capacità mnemoniche.

I risultati potrebbero avere implicazioni per la prevenzione delle demenze, secondo il ricercatore Firth.