Sport

Scherma Ragusa a Foggia: buona prova per fiorettisti iblei

Alla prima prova nazionale Cadetti di fioretto e sciabola

Si è conclusa a Foggia, nello scorso weekend, la due giorni schermistica dedicata alla Prima Prova Nazionale Cadetti di fioretto e sciabola.

Ben 604 schermidori delle migliori Accademie italiane si sono affrontati sulle pedane foggiane in un clima di grande agonismo e fair play sportivo caratteristiche principali di questa disciplina. Presente anche l'Accademia Scherma Ragusa con Matteo Passafiume e Manuel Mormina due degli otto fiorettisti a disposizione della compagine iblea. Entrambi hanno tirato di scherma con i loro pari nazionali dando sfoggio di una buona preparazione sia tecnica che fisica e approcciandosi alla gara con l’atteggiamento giusto. Mormina, alla sua prima gara nazionale in questa categoria, ha dimostrato carattere e concentrazione andando a vincere due dei sei assalti nel girone ma soffrendo un po l’emozione dell’esordio e la poco esperienza a questo tipo di competizioni.

Passafiume ha affrontato un girone per niente facile dimostrando al contempo tenacia e tecnica schermistica. Le tre vittorie su sei nel girone gli hanno consentito di accedere alle dirette fermandosi poi a ridosso dei 64 alla fine di un assalto tirato stoccata su stoccata. I piazzamenti conquistati rendono onore a questi giovani atleti e ad una prova affrontata con la giusta determinazione, fondamentale in questa disciplina. Senza dubbio un’ ottima esperienza per gli atleti del Maestro Molina, il quale sottolinea quanto sia importante partecipare a questo tipo di gare per poter arricchire maggiormente il proprio bagaglio tecnico-tattico.

“Non c’è dubbio- dice Molina - che in questo tipo di competizione il livello schermistico è molto alto ed è veramente arduo conquistare posizioni. Con la categoria Cadetti si sta facendo un buon lavoro, i ragazzi riescono a mettere in pedana ciò che apprendono durante le impegnative sessioni di allenamento dimostrando di conoscere a pieno tutte le caratteristiche di questa disciplina. Quello che ci manca è, forse, un pò di esperienza in questo tipo di competizioni ma per noi e per i nostri atleti queste sono occasioni di crescita sportiva e umana che aiutano a migliorarci ulteriormente.

Io e il mio Staff Tecnico siamo comunque fiduciosi e continueremo a lavorare sodo, con l’aiuto degli sponsor e dei genitori, per mantenerci sempre ad alti livelli e cercando di far esprimere ai nostri atleti il meglio delle proprie capacità”. I prossimi appuntamenti che vedranno protagonisti gli allievi dell’Accademia saranno il 25 e 26 novembre a Ravenna per la 1 Prova Nazionale Giovani e il 16 e 17 dicembre a Santa Venerina (Ct) per la 2 Prova Regionale GPG Under 14.