Carabinieri

Ragusa, arrestati 2 fratelli per spaccio marijuana

Operazione antidroga dei Carabinieri della Compagnia di Ragusa, stamattina, che unitamente alle unità cinofile dell’Arma, hanno eseguito diverse perquisizioni e arrestato in flagranza di reato due fratelli albanesi.

Si tratta del 21enne Maloku Alandro e del 19enne Maloku Elvis, fratelli di nazionalità albanese, con precedenti penali specifici per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, che venivano trovati possesso di oltre 40 gr. di sostanza stupefacente del tipo marijuana già pronta per lo spaccio. Lo stupefacente si trovava abilmente occultato al di sotto di un comodino, mentre il bilancino era nascosto dietro una specchiera. I militari riuscivano a trovarlo anche grazie al fiuto del cane cinofilo IVAN e dopo un’accurata e minuziosa perquisizione di tutta l’abitazione dei due fratelli, ricercando in ogni angolo tutti i possibili nascondigli ove poteva essere occultata la droga.

Oltre allo stupefacente, però, veniva rinvenuto tutto l’occorrente per confezionare le dosi da immettere sul mercato, come il bilancino di precisione per pesare lo stupefacente e delle buste di plastica tagliate a cerchi, da cui ricavare le confezioni delle dosi. Al termine delle formalità, Maloku Alandro e suo fratello Elvis sono stati posti agli arresti domiciliari in attesa di giudizio, su disposizione del PM della Procura di Ragusa, Dottor Scollo. Lo stupefacente sequestrato, verrà invece inviato presso il Laboratorio Analisi dell’ASP di Ragusa, per i previsti esami finalizzati ad individuarne il principio attivo.

Le indagini adesso proseguiranno per individuare la provenienza dello stupefacente e per cercare di capire se i due arrestati operavano autonomamente allo spaccio dello stupefacente di cui sono stati trovati in possesso o se siano i componenti di una più vasta rete di puscher al dettaglio. Gli arresti odierni sono il frutto delle continue attività di controllo del territorio svolte su disposizione del Comando Provinciale Carabinieri che, nei prossimi mesi, continueranno e si estenderanno anche ad altri comuni della provincia.