Protezione Civile

Grandinata a Modica, ancora allerta maltempo: scuole aperte

Abbate: Scuole aperte salvo improvvisi cambiamenti

Nonostante la forte ondata di maltempo che ha colpito il modicano, non si sono registrati eccessivi danni o allarmi tra la popolazione.

L’unico momento critico intorno alle 8:30 quando la parte interna del territorio comunale è stata interessata da una forte grandinata che ha riportato alla mente quella ben più devastante del 2002. I danni contenuti riguardano invece smottamenti e allagamenti di scantinati. Crolli di qualche muretto a secco e fiumi di fango in particolare a Marina di Modica dove il la terra mista ad acqua partita da Via Selene è arrivata fino a Piazza Mediterraneo. Alcuni tombini sono saltati in Città e alcuni pozzetti della fognatura sono saltati a causa dell’eccessiva infiltrazione dell’acqua piovana. In particolar modo Via Gianforma a Frigintini e Circonvallazione Ortisiana nel quartiere Sorda sono le più colpite.

Come Comune siamo stati sempre in contatto con la Protezione Civile Regionale, che aveva classificato come gialla l’allerta meteo. Nel pomeriggio, a partire dalle 16:00 l’allerta meteo è stata elevata ad arancione fino alla mezzanotte. Di conseguenza è stato attivato il presidio operativo con le squadre della Protezione Civile, delle Manutenzioni e dei Pronti Interventi per soccorsi rapidi in caso di criticità. Invito tutti a limitare gli spostamenti allo stretto necessario evitando nel contempo di sostare nelle aree particolarmente esposte, come ad esempio scantinati, sottopassi, garage, aree limitrofe ai corsi d’acqua, etc etc.

Dalla mezzanotte l’allerta viene declassata nuovamente a gialla e quindi, allo stato attuale e salvo nuovi improvvisi peggioramenti, le scuole rimarranno aperte. Con grande soddisfazione abbiamo potuto appurare che gli interventi messi in opera dopo l’alluvione dello scorso gennaio si sono dimostrati idonei. Mercoledì avremo il sopralluogo da parte del dipartimento nazionale della Protezione Civile per la valutazione delle opere proposte dal nostro Ente per la mitigazione del rischio idrogeologico finanziate dal Dipartimento Nazionale della Protezione Civile.