Comune

Ragusa, le segnalazioni delle Opposizioni

Aiuole, marciapiedi e pozzanghere

Settimanale appuntamento con le segnalazioni di disagi problemi e criticità cittadini evidenziati dalle forze politiche consiliari e civiche in questi giorni.

L’instancabile osservatore degli aspetti della vita cittadine, Mario Chiavola, presidente di Ragusa in movimento, segnala “lo stato non ineccepibile delle aiuole di via Roma”. Osserva infatti Chiavola “via Roma, nonostante i passi indietro che, nel corso degli anni, sono stati compiuti, sino a farla diventare una realtà in cui la vivacità commerciale e immobiliare lascia molto a desiderare, resta, comunque, il biglietto da visita della nostra realtà urbana, quella che giocoforza è frequentata da numerosi turisti. Per questo motivo, anche le semplici aiuole, dove le erbacce hanno ormai raggiunto il livello di guardia, soprattutto quelle che, per chi proviene da corso Italia, sorgono nel primo tratto dell’arteria stradale, hanno bisogno di costanti attenzioni”.

Il presidente di Ragusa in movimento chiede pertanto “al sindaco e all’assessorato competente che si possa intervenire nella maniera migliore e non si lasci alcunché al caso”. Sempre Mario Chiavola segnala anche “le pessime condizioni in cui è ridotto il marciapiedi di via Salvatore nel tratto che collega la piazza omonima con la via Roma. Le basole, ormai, sono divelte e sarebbe necessario un intervento di ripristino per evitare, come è accaduto di recente, che si verifichino le cadute da parte di anziani inciampati proprio nelle sporgenze delle suddette basole”. Tanto più, osserva Chiavola, che “sono stati aperti, in questi giorni, decine e decine di cantieri, uno in più si sarebbe potuto dedicare a sanare questa anomalia che ci trasciniamo dietro da anni.

Il marciapiede di via Salvatore, nei due lati, è ormai consumato anche per il fatto che non si è mai intervenuto con lo scopo di garantirne il minimo ripristino”. Da qui la richiesta al sindaco di compiere di persona un sopralluogo. A segnalare un’altra criticità, questa volta in una zona periferica ma comunque molto abitata, via Mariano Rumor, è il portavoce del movimento Territorio, Emanuele Distefano. Il quale informa “all’altezza del civico 14/A, proprio per la mancata rifinitura dei lavori, è stata lasciata una buca dove si forma una grande pozzanghera ogni volta che piove. E’ un problema non da poco per i residenti e per tutti coloro che si trovano a transitare lungo l’arteria stradale in questione.

A quanto abbiamo appreso, il problema nasce perché manca il tombino per il deflusso dell’acqua piovana. Riteniamo che questa manchevolezza costituisca un pericolo per gli automobilisti e per i pedoni che transitano nella zona”. Emanuele Distefano ricorda che “la via Mariano Rumor è una delle arterie stradali che sorgono nella zona nuova della città di Ragusa. Quando è stata aperta alla circolazione veicolare, era stata apprezzata essendo uno snodo che consentiva di risolvere alcuni problemi della circolazione veicolare periferica. Apprezzato anche il fatto che il manto stradale risultasse, com’era ovvio che fosse, assolutamente nuovo.

A distanza di anni, però, quella stessa strada è ormai irriconoscibile per i numerosi interventi che sono stati eseguiti lungo la stessa”. Distefano quindi sollecita “l’amministrazione comunale, visto che peraltro stiamo andando incontro alla stagione delle piogge, a trovare una soluzione in tempi rapidi”. (da.di.)