Tribunale

Modica rivuole il PalaGiustizia

Articolato dibattito

Il Comitato ProTribunale di Modica non vuole rassegnarsi all'idea che l'ormai ex Palazzo di Giustizia di Piazzale Beniamino Scucces venga destinato ad altri usi che non siano quelli per le finalità di Giustizia.

A ribadirlo è stato lo stesso portavoce del Comitato, Enzo Galazzo nel corso della riunione tenuta nei giorni scorsi al Comune di Modica. Al termine di un ampio ed articolato dibattito è stato ribadito che il Comitato intende recuperare la naturale destinazione della moderna ed efficiente struttura per le finalità di Giustizia, non solo per il doveroso recupero di una struttura vocata, moderna e perfettamente funzionale, ma anche per risolvere i gravi problemi esistenti nei locali, rimediati ed abbondantemente inadeguati ove è in atto sistemato, nel comune capoluogo, in maniera alquanto precaria, il Tribunale di Ragusa. Biagio Insacco, nuovo presidente del Tribunale di Ragusa avrebbe in tal senso assicurato la sua disponibilità ad affrontare la questione. Anche l'Associazione "Confronto" nei giorni scorsi aveva chiesto al Sindaco di Modica Ignazio Abbate, di non apportare modifiche alla struttura del Palazzo di Giustizia di Modica, per allocarvi uffici esterni ed il Comitato ProTribunale ha recepito e fatta propria questa richiesta.

Il Comitato ha deciso infine di aderire al ricorso alla Corte di Giustizia Europea, promosso su iniziativa del Comune di Mistretta in collaborazione con altri comuni interessati dallo stesso problema. A Modica è stato lo stesso Consiglio Comunale ad impegnare il Sindaco. Sulla questione abbiamo provato a contattare telefonicamente il sindaco Ignazio Abbate senza però alcun esito positivo.