Benessere

Dieta Mediterranea per perdere 2 chili a settimana

Ecco cosa si può mangiare

La dieta Mediterranea è una tra le più seguite dagli italiani e permette di perdere fino a due chili a settimana. E’ salutare in quanto prevede il consumo di alimenti sani tipici del mediterraneo.

Uno studio condotto in Gran Bretagna, ha dimostrato come la dieta mediterranea riduca del 40% l'insorgenza di una delle peggiori tipologie di tumore al seno. In altre parole, una dieta povera di carni rosse, dolci e completamente priva di alcol (a differenza della tradizionale dieta mediterranea che consente piccole quantità di vino rosso) riduce in modo sensibile la formazione del cancro al seno. Per funzionare la dieta bisogna seguire delle regole ovvero consumare determinati cibi in determinate porzioni, ecco quali.

Ogni giorno vanno consumate 3 porzioni di cereali non raffinati (pasta, riso, pane, farro, avena), 3 porzioni di frutta, 6 porzioni di verdure, 2 porzioni di latte e latticini, acqua naturale in quantità libera e come condimenti spezie e olio di oliva. Settimanalmente sono previste 5-6 porzioni di pesce (meglio se azzurro e ricco di omega3), 4 porzioni di carni bianche e pollame, 3-4 porzioni di olive, legumi e noci, 3 porzioni di patate, 3 di uova e 3 dolci. La carne rossa è ammessa 4 volte al mese. Per una dieta mediterranea ipocalorica settimanale è sufficiente pesare le porzioni e non eccedere con i condimenti. Ma vediamo il menù previsto per una settimana.

Lunedì: Colazione: 200 gr di latte parzialmente scremato, 30 gr di fette biscottate integrali, 30 gr di marmellata light; Spuntino: 150 gr di frutta fresca; Pranzo: verdura a piacere, 100 gr di mozzarella, 30 gr di gallette di riso, 15 gr di olio d'oliva; Spuntino: 100 gr di frutta fresca; Cena: verdura a piacere, 100 gr di fesa di tacchino ai ferri, 15 gr di gallette. Martedì: Colazione: 200 gr di latte parzialmente scremato, 30 gr di fette biscottate integrali, 30 gr di marmellata light; Spuntino: 150 gr di frutta fresca; Pranzo: verdure a piacere, 60 gr di riso o farro, 15 gr di olio d'oliva, 100 gr di gamberi sgusciati; Spuntino: 100 gr di frutta fresca; Cena: 120 di salmone al vapore, verdure a piacere, 10 gr di olio di oliva, 15 gr di gallette di riso.

Mercoledì: Colazione: 200 gr di latte parzialmente scremato, 30 gr di fette biscottate integrali, 30 gr di marmellata light; Spuntino: 150 gr di frutta fresca; Pranzo: insalata a piacere, pomodori a piacere, 100 gr di feta, 15 gr di olio extra vergine d'oliva, 30 gr di pane integrale; Spuntino: 100 gr di frutta fresca; Cena: 120 gr di petto di pollo al forno, 15 gr di gallette di riso, 10 gr di olio d'oliva. Giovedì: Colazione: 200 gr di latte parzialmente scremato, 30 gr di fette biscottate integrali, 30 gr di marmellata light; Spuntino: 150 gr di frutta fresca; Pranzo: verdura a piacere, 60 gr di semolino, 100 gr di tonno al naturale, 30 gr di pane integrale, 15 gr di olio d'oliva; Spuntino: 100 gr di frutta fresca; Cena: lenticchie secche 40 gr, verdura a piacere, 10 gr di gallette di riso, 10 gr di olio extra vergine d'oliva.

Venerdì: Colazione: 200 gr di latte parzialmente scremato, 30 gr di fette biscottate integrali, 30 gr di marmellata light; Spuntino: 150 gr di frutta fresca; Pranzo: 120 gr di ceci in scatola scolati, verdure a piacere, 20 gr di olio extra vergine d'oliva, 30 gr di pane integrale; Spuntino: 100 gr di frutta fresca; Cena: 200 gr di sogliola, 15 gr di cracker, 10 gr di olio d'oliva, verdure a piacere. Sabato: Colazione: 200 gr di latte parzialmente scremato, 30 gr di fette biscottate integrali, 30 gr di marmellata light; Spuntino: 150 gr di frutta fresca; Pranzo: 150 gr di petto di pollo al forno, verdure a piacere, 15 gr di gallette, 10 gr di olio extra vergine d'oliva; Spuntino: 100 gr di frutta; Cena: pizza margherita, verdure a piacere.

La domenica si può scegliere un menù libero e diverso pur mantenendo delle porzioni adeguate. Come sempre prima di comninciare una dieta consigliamo sempre di consultare il proprio medico o uno specialista.