Modica, presentato il libro di Giovanni Occhipinti

Al Caffè Quasimodo

Presentato lo scorso sabato al Caffè Letterario Quasimodo di Modica il romanzo “Mare con mare” del poeta e scrittore ragusano Giovanni Occhipinti.

Una serata gradita dal pubblico, nella quale la puntuale, accurata e profonda analisi fatta dalla poetessa del Gruppo Quasimodo, Grazia Dormiente, ha evidenziato come tre mondi, Terra - Mare – Cielo, in cui Tu, il protagonista nato dalla feconda immaginazione di Giovanni Occhipinti, dissemina incontri reali e immaginari, interpella con domande ancora aperte la coscienza civica, religiosa e sociale di ogni uomo. Lo stesso rapporto con il tempo, fondato su costellazioni di “ricordi” e su “figure” dotate di un’aura magica, è alimentato – ha proseguito la Dormiente - dalle ardite e originali proiezioni che promanano dai paesaggi costieri. Nel corso della serata il M° Sergio Carrubba ha conquistato il pubblico con le sue composizioni musicali tratte da un suo CD, una delle quali intitolata proprio “migranti”, mentre Giovanna Drago e Franca Cavallo hanno letto alcuni brani del romanzo.

E’ intervenuto alla presentazione anche il fotografo pozzallese Massimo Assenza, il quale ha dato la testimonianza del suo rapporto con l’autore con l’ausilio di un Video contenente la sua mostra “Sbarchi”, realizzata in alcuni centri dell’area iblea, mentre Domenico Pisana, Presidente del Caffè Quasimodo, ha messo in risalto come Occhipinti offra al lettore, con un linguaggio letterario affabulante e carico di connotazioni metanarrative, uno spaccato di quell’umanità in fuga che grida al cielo il bisogno di giustizia, e come nel personaggio protagonista del romanzo ci sia un rispecchiamento della persona stessa dell’autore. Ha concluso l’incontro Giovanni Occhipinti, il quale ha tracciato le coordinate di fondo del suo volume e il senso letterario e metafisico della sua narrazione.