Soroptimist

Ragusa, inaugurata panchina rossa contro violenza donne

Al giardino ibleo

Inaugurata ieri pomeriggio una delle tre panchine rosse antiviolenza presso il giardino ibleo dal sindaco Federico Piccitto e da Antonella Rollo, presidente del Soroptimist Club Ragusa, promotore dell’iniziativa.

Le altre due panchine sono state installate una alla fine di viale Tenente Lena e l’altra a Marina di Ragusa, in fondo al lungomare Bisani nei pressi dell’ex depuratore. “Per non dimenticare” sono le parole incise nelle targhette offerte dal Comune di Ragusa e apposte sullo schienale delle panchine. “E’ una iniziativa che si aggiunge ad altre che abbiamo fatto – ha dichiarato il primo cittadino – proprio a ridosso di questa panchina inizia il viale che abbiamo voluto dedicare a Pamela Canzonieri, vittima di femminicidio. E’ imprescindibile per noi sensibilizzare l’opinione pubblica ed i cittadini su un tema così delicato e purtroppo sempre alla ribalta della cronaca.

Bisogna sempre lanciare segnali e azioni culturali attraverso simboli forti per richiamare l’attenzione sul rispetto e la dignità delle persone, delle donne in particolare”. Antonella Rollo ha ringraziato l’amministrazione comunale e la presidenza del consiglio comunale per l’estrema sensibilità dimostrata nell’accogliere e mettere in atto la proposta del Soroptimist Club di Ragusa. Presenti alla cerimonia, oltre ad una nutrita rappresentanza femminile, l’assessore Gianluca Leggio ed il presidente del consiglio comunale Antonio Tringali che ha voluto rimarcare l’importanza simbolica delle panchine rosse, “un modo per dire che anche Ragusa oppone un secco no alla violenza di genere”.