Benessere

La dieta del minestrone: perdi 5 chili in 7 giorni

Minestrone ma anche pesce e uova

Sono tante le tante diete ricercate soprattutto dalle donne che hanno voglia di dimagrire, in fretta e senza troppo sacrifici e tra tutte vince quella del minestrone. Come indica il nome stesso si tratta di una dieta che si basa sul consumo di un alimento principale ovvero il minestrone.

Trattandosi di una dieta che si basa su un solo alimento va seguita al massimo per una settimana, senza esagerare, per evitare squilibri nell’organismo. Perché sia efficace è necessario consumare almeno 6-8 bicchieri di acqua al giorno, mentre sono banditi tutti gli alcolici. Si tratta di un regime dimagrante che spesso viene alternato alla detox, e consente infatti la riduzione di zuccheri e grassi, apportando un calo del colesterolo e dei trigliceridi. Se seguita nel modo giusto e in un breve periodo, aiuta il corpo ad eliminare le tossine e le scorie in eccesso.

Il minestrone si deve preparare con le seguenti verdure: pomodoro, porri, cipolle, sedano, spinaci, peperoni, rape bianche, carciofi, verza, broccoli, bietole, indivia, radicchio e cicoria. L’unico condimento consentito è l’olio extravergine d’oliva, senza però esagerare. La dieta consiste nel mangiare ogni giorno, a pranzo e a cena, un piatto di minestrone. Durante la settimana due o tre volte si può aggiungere al pasto anche pesce, carne bianca, uova o yogurt mentre i carboidrati sono consentiti una volta a settimana, meglio se il riso. Il consiglio è sempre lo stesso, prima di cominciare un tipo di alimentazione che si basa su un solo cibo bisogna rivolgersi al proprio medico.