Comune

Ragusa, cimiteri ancora senza ascensori

Carrabino: avevamo raccolto 3 mila firme

“E anche quest’anno, in occasione della commemorazione dei defunti, i cimiteri di Ragusa non avranno gli ascensori”. A dirlo è Rita Carrabino, responsabile dell’area Lavori pubblici della segreteria cittadina del Partito Democratico.

“Due anni fa – spiega Carrabino – il Pd raccolse ben 3000 firme di cittadini per sollecitare l’amministrazione Piccitto all’installazione di ascensori presso i colombari multipiano dei cimiteri di Ragusa e Ibla che avrebbero consentito ad anziani e disabili, nonché a gente con difficoltà motoria anche temporanea, di accedere con facilità alle tombe dei loro cari. Abbiamo raccolto numerose testimonianze di cittadini che lamentavano questa problematica che, nelle città civili, è stata risolta. Ecco perché, adesso, gridiamo vergogna riferendoci ad una amministrazione che è stata sorda e cieca. E tutto ciò non solo per il grave problema degli ascensori ma anche per lo stato di degrado in cui versano i cimiteri cittadini.

Si spendono vere e proprie barcate di soldi in concerti ed eventi vari che, per carità, ci stanno, se però i bisogni essenziali sono ottemperati e non si trascurano le necessità più evidenti. Ed evidentemente è più facile cercare visibilità e pubblicità nelle cose più futili che cercare di risolvere problematiche tecniche che avrebbero costi contenuti e benefici per i cittadini. E come se tutto ciò non bastasse, come premio da parte del Movimento 5 Stelle, il candidato governatore Cancelleri designa Salvatore Corallo, ex assessore comunale ai Lavori pubblici della città di Ragusa, come assessore regionale alle Infrastrutture. Peggio di così”.