Comune

A Modica il Principe Alberto cerca le sue radici

Visita privata in città

Aria di grande attesa, quella delle grandi occasioni, a Modica dove tutto è pronto per ricevere la visita privata del principe Alberto di Monaco, in questi giorni in Sicilia per conoscere i legami della sua dinastia con l'isola, attraverso un viaggio tra Mazzarino e Modica sulle tracce dei Grimaldi.

La macchina organizzativa avviata già da parecchi giorni ha stabilito, attraverso riunioni operative e comitato di sicurezza, le azioni utili a garantire la sicurezza. Sua Altezza Serenissima arriverà alle 16.30 a Palazzo San Domenico, qui quindici minuti saranno dedicati alla stampa. A seguire la visita al Palazzo della Cultura, al museo del cioccolato e successivamente alla Fondazione “Giovan Pietro Grimaldi”. Domani alle ore 8,45 la delegazione, con il principe Alberto di Monaco in testa, visiterà il Duomo di San Giorgio, alle ore 10.00 inaugurerà il Castello dei Conti, dopo ventidue anni di chiusura. (L'accesso al pubblico nella struttura sarà consentito subito dopo l’uscita del principe e della sua delegazione).

In queste ore la città appare blindata e particolare attenzione è stata riservata ai protocolli per garantire security e safety secondo protocolli ben definiti. Sopralluoghi e verifiche sono stati compiuti a Palazzo San Domenico, sede del Comune, a Palazzo della Cultura, Palazzo Grimaldi e al Castello dei Conti. Per oggi il Sindaco ha disposto la chiusura degli uffici di Palazzo San Domenico ad eccezione, dell’ ufficio di gabinetto del Sindaco, degli uscieri e del Comando di Polizia locale, mentre a Palazzo della Cultura rimarranno aperti solamente l’ufficio elettorale, quello turistico e degli uscieri. Domani, mercoledì, resteranno chiuse tutte le scuole di ogni ordine e grado.

Per ragioni di sicurezza è stata disposta la chiusura del tratto di corso Umberto che va da Piazza Monumento a Largo San Pietro ed in piazza Principe di Napoli. Mercoledì sarà chiuso corso San Giorgio e corso Francesco Crispi. Si tratta di una occasione unica per la città di Modica che per la prima volta ospita un regnante, ma siccome tutte le occasioni sono buone anche per scatenare discussioni, in questi giorni è stata criticata la scelta di far cenare il principe Alberto in un ristorante stellato di Ragusa Ibla. Certo a Modica non sarebbero mancati ristoranti all'altezza della situazione ma la scelta, è stato spiegato, è da attribuire allo staff di Sua Altezza Serenissima che offre personalmente la cena.

Lo staff ha scelto anche l'hotel in cui pernottare in base a dei precisi standard di sicurezza. Tornando al programma della visita c'è da aggiungere che a fare gli onori di casa saranno il Sindaco Ignazio Abbate insieme al Prefetto Maria Carmela Librizzi e lo storico Giancarlo Poidomani che parlerà della presenza dei Grimaldi a Modica. A Palazzo della Cultura ci sarà la professoressa Grazia Dormiente a guidare nella visita il Principe e tutta la delegazione, mentre a Palazzo Grimaldi ci sarà il professor Giuseppe Barone, presidente della Fondazione, ad illustrare la storia del ramo modicano della famiglia Grimaldi.