Comune

Ragusa, balcone Mazzarelli ripulito a fine estate

Pd: ennesimo esempio di incapacità Amministrativa

“Da qualche ora il Balcone Mazzarelli risulta, agli occhi dei cittadini, finalmente liberato da ogni erbaccia. Le stesse erbacce che per lungo tempo hanno occultato il sito in maniera così evidente da pregiudicarne il nome stesso”.

E’ quanto afferma Mariagrazia Cassarà, componente di segreteria del Pd di Ragusa, dopo che lo stesso Balcone Mazzarelli era stato al centro, nell’agosto scorso, di una conferenza stampa tenuta dai vertici cittadini del Pd che, non a caso, avevano voluto mettere in rilievo la gravità della mancanza di decoro. “Una iniziativa – aggiunge Cassarà – che era stata organizzata con una finalità ben precisa ovvero far decadere, con i fatti, tutte le false verità decantate durante il comizio di apertura della campagna elettorale alla Regione dagli esponenti del M5s. Ecco perché Marina di Ragusa è stata scelta come prima tappa in quanto rappresenta, in maniera del tutto ironica beninteso, un ottimo risultato dell’operato grillino in questi anni di amministrazione.

Il degrado nel quale versava il Balcone Mazzarelli, situato all’ingresso di Marina di Ragusa, ha smentito, agli occhi di tutti, molti meriti che questa amministrazione si attribuiva indebitamente anche sul fronte del decoro urbano. Infatti – denuncia ancora Cassarà – facciamo riferimento proprio a quel decoro urbano, mancante in molti ambiti, che questa amministrazione ha sottovalutato. Il Balcone Mazzarelli doveva rappresentare il biglietto da visita della località balneare ragusana. Invece, la noncuranza grillina ha fatto in modo che, per tutta l’estate, questa zona risultasse piena di erbacce, insetti e sporca nonché anche pericolosa per l’incolumità dei residenti limitrofi, in quanto soggetta a possibili incendi che potevano divampare a causa del caldo torrido.

Questo degrado ha mascherato il bel Balcone ossia un’area pubblica finalizzata al relax, allo sport o alle passeggiate proprio perché dotato di ogni spazio per essere usufruito dalla cittadinanza. Oggi, ad autunno iniziato, questa area non curata risulta essere stata ripulita. Ringrazio il segretario Peppe Calabrese e il capogruppo in Consiglio comunale, Mario D’Asta, oltre a tutti gli altri componenti della segreteria, per avere voluto condividere questa battaglia. A oggi, il ritardo e ingiustificato intervento pubblico in una delle zone principali di Marina, serve legittimamente a gridare la sofferenza oramai esasperata dell’incapacità di gestione e amministrativa grillina”.