Polizia di Stato

Marina di Modica, scoperto nascondiglio con refurtiva

L'ultima domenica di settembre

La Polizia di Stato ha scoperto l’ultima domenica di settembre, a Marina di Modica, un sito utilizzato dai ladri come nascondiglio per occultare il provento dei furti commessi nelle case disabitate.

Sono stati ritrovati alcuni oggetti rubati che erano stati nascosti per poi essere prelevati in un secondo momento. Grazie ai costanti servizi di controllo del territorio, estesi anche nelle zone balneari disabitate al termine della stagione estiva, gli uomini del Commissariato di Modica hanno rinvenuto, in una zona periferica di Marina di Modica, un sito in cui i ladri avevano nascosto vari elettrodomestici, tra cui una lavatrice ed un televisore, oltre ad alcuni infissi che erano stati divelti dalle abitazioni. Il rinvenimento della refurtiva portava gli Agenti a perlustrare tutte le abitazioni site nella medesima zona, per poter individuare la casa era stata presa di mira dai ladri, certamente nella nottata antecedente considerato che non risultava ancora essere sporta alcuna denuncia di furto presso gli uffici di Polizia.

Non riuscendo a rintracciare il legittimo proprietario, la refurtiva veniva prelevata da un carro attrezzi e custodita presso un deposito autorizzato di Modica, nelle more di poter risalire alla vittima e consegnarle la refurtiva. Solamente sabato scorso una giovane modicana, residente in provincia di Milano, si presentava presso gli uffici del Commissariato di Modica per denunciare il furto subito nella propria abitazione di villeggiatura di Marina di Modica. In tale circostanza la donna apprendeva, con immensa gioia, la notizia che tutti i suoi oggetti, compresi gli infissi della casa che erano stati totalmente divelti dai ladri (e che riconosceva come suoi), erano stati recuperati dalla Polizia.

Dopo aver formalizzato la denuncia di furto ed essere rientrata in possesso dei suoi oggetti, il cui valore ammontava ad alcune migliaia di euro, la proprietaria dell’immobile che era stato “saccheggiato” ha esternato la propria gratitudine agli Agenti del Commissariato di Modica per l’operato svolto. Continuano incessantemente le attività di controllo del territorio da parte degli uomini del Commissariato e si invita la cittadinanza a collaborare con la Polizia di Stato segnalando qualsiasi situazione che possa preludere alla commissione di reati di natura predatoria, soprattutto nelle zone più isolate o in quelle in cui le abitazioni vengono lasciate dai proprietari al rientro dalle vacanze estive.