Calcio

Modica in difesa sbanca il Siracusa

Conquista tre punti

Un Modica cinico e ben disposto al sacrificio espugna il “Di Bari” di Siracusa e conquista tre punti pesantissimi che lo lanciano nelle zone nobili della classifica.

La squadra di Franco Rappocciolo ha dimostrato carattere e compattezza superando anche le difficoltà nate per gli infortuni di Falco (problemi alla schiena) e Sammito (problemi muscolari) che hanno costretto il tecnico dei rossoblù a cambiare le carte in tavola in corso d'opera. Una difesa insuperabile ben aiutata da un centrocampo che ha fatto buon filtro ha permesso ai “Tigrotti” di rischiare il minimo sindacale e con Livia che pregato e portato la croce ben supportato da Galfo e Incardona ha portato a casa tre punti alla fine meritati. La gara inizia, con ritmi blandi, con la formazione di casa che cerca di creare pericoli per la difesa modicana che gestisce abbastanza agevolmente la gara concedendo soltanto una sterile supremazia territoriale e nulla più. Al 28' è il Modica ad andare vicino al vantaggio.

Cassibba sulla destra riceve palla e crossa in area per Livia che anticipa il suo marcatore, ma il suo colpo di testa finisce a lato.Al 39' arriva il gol che vale il successo per il Modica. Pitino dalla sinistra crossa in area, dove Incardona di testa “spizzica” la sfera che sbatte sul palo sinistro del portiere e finisce in rete. Al 44' Spoto elude la trappola del fuorigioco e s'invola in area di rigore, Carpenzano (subentrato a Falco) esce, ma si fa saltare dal numero dieci siracusano che costretto ad allargarsi tira in porta rimasta vuota, ma arriva prontamente Campailla che sulla linea di porta controlla la sfera e poi allontana. Si va così al riposo con i rossoblù della Contea in vantaggio di misura.

Nel secondo tempo l'Erg prova ad alzare il ritmo del gioco, ma il Modica è attento e corre pochi rischi. Al 15' angolo dalla destra di Speranza che pesca sul secondo palo Spoto che stacca di testa, ma la sfera sfila sul fondo a fil di palo. Al 37' Azzaro ci prova dal limite con un rasoterra angolatissimo, Carpenzano è bravo a distendersi in tuffo e a deviare in angolo. Al 39' cross dalla destra di Miraglia, il colpo di Azzaro esce fuori di poco. Dopo 6' di recupero l'arbitro decreta la fine con il Modica che esce vittorioso e mercoledì si presenterà con il morale alto al ritorno di Coppa Italia in casa con il Floridia. “Devo elogiare tutta la squadra – spiega a fine gara Franco Rappocciolo – per come ha interpretato la gara. Oggi ho visto un Modica sempre concentrato, che ha dimostrato qualità, spirito di squadra e disposizione al sacrificio.

Abbiamo conquistato tre punti importanti contro una buona squadra alla quale siamo riusciti a concedere pochissimo. Siamo sulla buona strada -conclude il tecnico del Modica – e se continuiamo a giocare con questo spirito e ad allenarci con continuità credo possiamo prenderci altre belle soddisfazioni”.