Confcommercio

Ragusa, attività ricettive extra alberghiere a confronto

Iniziativa di Federalberghi

All’interno di Federalberghi Ragusa è nata una sezione denominata "Extra" che raggruppa le attività ricettive extra alberghiere che si riconoscono nel codice etico della federazione e che si impegnano a mantenere un comportamento rispettoso delle leggi e dei contratti. I primi incontri si sono tenuti nello scorso mese di aprile.

Ieri, invece, la sede dell’Ascom di Ragusa ha ospitato un ulteriore appuntamento improntato sulle problematiche fiscali delle varie attività. L’incontro è risultato molto partecipato. A fare gli onori di casa il presidente provinciale Confcommercio Ragusa, Gianluca Manenti, con il presidente Federalberghi Ragusa, Saro Dibennardo. Erano presenti il presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Ragusa, Maurizio Attinelli, il presidente della commissione Studi fiscalità dello stesso Ordine, Vanni Cascone, il direttore generale di Commerfidi Sicilia, Giuseppe Traina, con il direttore commerciale, Giorgio Alescio, oltre al direttore di Confcommercio, Emanuele Brugaletta.

Manenti e Dibennardo hanno ribadito l’impegno del sistema Confcommercio teso a far sì che possa essere tutelata al meglio la categoria sul piano sindacale. L’attenzione, inoltre, sarà sempre più incentrata sulla formazione e l’informazione a vantaggio degli associati. Hanno suscitato interesse, poi, le relazioni tecniche di Attinelli e Cascone che sono state focalizzate sugli aspetti fiscali delle varie attività con particolare riferimento all’inquadramento iniziale. Il direttore Traina con Alescio hanno, invece, relazionato sulle opportunità di finanziamento per le imprese. “L’aspetto che vogliamo più mettere in rilievo – sottolineano Manenti e Dibennardo – è la notevole partecipazione delle imprese a significare che l’associazione ha intercettato una specifica esigenza. Ma non solo.

Gli operatori presenti hanno apprezzato i nuovi servizi dedicati agli associati che stiamo portando avanti nell’ambito del nuovo programma di sviluppo avviato appositamente per Confcommercio Ragusa. E’ l’aspetto migliore per garantire il necessario prosieguo di un’attività che riteniamo fondamentale per la crescita economica del settore”.