Sanità

Modica, topi morti nelle cucine del Maggiore: la nota Asp

La risposta del direttore Bonomo

Il direttore sanitario dell’ospedale Maggiore di Modica, Pietro Bonomo, interviene con una nota per smentire la notizia con relative foto (datate aprile e luglio) dei topi morti nei locali delle cucine della struttura sanitaria, apparsa, sul sito dell'agenzia stampa Agi.it e sul giornale on line La Spia.

“In riferimento a quanto pubblicato su un sito online – dice Bonomo - si precisa che presso la cucina dell'ospedale di Modica, da luglio scorso sono iniziati lavori di miglioramento igienico sanitario che continueranno fino a completamento di quanto necessario secondo le prescrizioni dei NAS di Ragusa. Si precisa, inoltre, che il nuovo sistema di derattizzazione, attualmente in uso presso l'ASP di Ragusa e l'ospedale di Modica, non consente ai topi di uscire dalla trappola, appare pertanto inverosimile quanto riportato nelle foto. In data odierna è stata effettuata ispezione congiunta tra il Direttore Sanitario dell'Ospedale, il Direttore Amministrativo del P.O. e il Facility Management che conferma quanto sopra.

Contattata la ditta BSF di Caltanissetta, che attualmente gestisce il servizio di derattizzazione, ha confermato che, dall'aprile scorso ad oggi, nessun topo è stato catturato all'interno della cucina e nessuna segnalazione è stata effettuata dagli operatori della cucina sulla presenza di topi vivi o morti all'interno della stessa. Pertanto l’'ASP si riserva di approfondire le notizie apparse su diversi quotidiani e intraprendere segnalazioni qualora emergesse che le foto potrebbero essere frutto solo di fotomontaggio e i fatti in questione fossero speculazioni da parte di dipendenti e/o ignoti finalizzati alla delegittimazione della Istituzioni e di chi le rappresenta. Alla luce di quanto sopra, si può affermare che tale problematica, alla data odierna, non sussiste”.