Elezioni Regionali

Comiso, si inaugura sede elettorale di Giorgio Assenza

Candidato all'Ars per #Diventerà Bellissima

E’ stata inaugurata ieri sera a Comiso, in viale della Resistenza, la sede del comitato elettorale di Giorgio Assenza, candidato all’Ars per la lista “#Diventerà Bellissima”, a sostegno del candidato presidente Nello Musumeci. Erano presenti numerosi sostenitori e, tra gli altri i sindaci di Caltagirone, Gino Ioppolo, e di Acate, Franco Raffo.

«Siamo qui – ha detto Assenza – per un atto d’amore verso la nostra terra, per ridare alla Sicilia ciò che in questi anni le è stato negato». «Con Giorgio Assenza – ha detto Gino Ioppolo – abbiamo condiviso molte battaglie all’Assemblea Regionale Siciliana, purtroppo inascoltati. In cinque anni, sono state fatte ben cinque diverse riforme delle province, per tornare poi al punto di partenza. Nel frattempo, le province sono state distrutte. Quando Nello Musumeci e Giorgio Assenza giungeranno al governo della Regione, troveranno una Sicilia rasa al suolo: sono stati perduti cinque anni sulla strada del progresso, della civiltà, della crisi economica che poteva essere fronteggiata». «La gente è sfiduciata – ha aggiunto Raffo – non chiede più nulla. Ma oggi comprende che ci sono le condizioni per cambiare e guarda con fiducia al progetto di Nello Musumeci».

Ad affiancare Assenza c’erano Maria Rita Schembari, consigliere comunale, e Maria Trovato, moglie del compianto onorevole Enzo Caruso, cui la sala ha tributato un lungo applauso. «Giorgio Assenza- ha esordito Maria Rita Schembari – è stato il deputato più “produttivo” della provincia di Ragusa. I dati dell’attività dell’Ars, diffusi di recente, lo testimoniano. Pur stando all’opposizione ha fatto costantemente da pungolo, ha cercato di proporre, di costruire. Oggi noi gli chiediamo di continuare questo cammino al governo della Sicilia. C’è il problema della sanità: i siciliani non vogliono avere un ospedale dietro la porta, ma un ospedale dove entrare e uscire vivi. L’aeroporto langue, i voli diminuiscono: è necessario rilanciarlo. Serve il raddoppio della Ragusa-Catania: finora è stato solo annunciato e mai realizzato. Sappiamo di chi è la colpa.

Serve difendere l’agricoltura siciliana, vittima della concorrenza sleale del Maghreb e non tutelata dalle istituzioni. I nostri giovani chiedono di poter frequentare scuole sicure e non fatiscenti, chiedono di avere un’opportunità di futuro nella nostra Sicilia». Giorgio Assenza ha esordito leggendo un messaggio ricevuto da un giovane sostenitore, «figlio di amici che vive a Milano». «Questo giovane mi ha scritto: “La Sicilia non deve più fare scappare nessuno dei suoi figli”. Per questo siamo qui: per rispondere a questo giovane, per un atto d’amore verso la nostra terra. Sono il candidato di tutta la provincia, perché i problemi non sono solo di Comiso o di Ragusa, di Vittoria o di Modica, delle cittadine montane o delle località balneari. I problemi sono di tutta la provincia e per tutta la provincia devo lavorare. Se volessi risolvere solo i problemi di Comiso, che pure mi premono, mi candiderei a sindaco della mia città, non a deputato regionale». Assenza ha poi spiegato la sua scelta di candidarsi nel movimento “#Diventerà Bellissima”. «Sono stato eletto cinque anni fa nel Pdl – spiega – contenitore unico del centrodestra.

Poi ci sono state le scissioni di Fratelli d’Italia e del partito di Alfano. Sono rimasto al mio posto, completando il mio mandato, anche quando il partito ha mutato il nome in Forza Italia. Se hai una casacca, non la cambi, la mantieni. Oggi, completato il mandato, scelgo la lista civica di Nello Musumeci, che mi auguro diventi un movimento politico che raccolga le istanze migliori della Sicilia. Oggi, sento una voglia ed un desiderio maggiore. C’è voglia di uscire allo scoperto, di scommettersi. Tanti hanno compreso che il governo di Nello Musumeci è l’unica alternativa possibile, che il governo Crocetta ha fatto perdere alla Sicilia cinque anni importanti. E che bisogna voltare pagina!» Assenza ha affrontato il tema delle alleanze. «C’è chi teme alcuni compagni di viaggio. Rispondo: Se si vuole cambiare questa terra, serve l’apporto di tutti.

In una nave, l’equipaggio è composito. Ma conta il capitano: è lui a dettare la rotta, a tenere il timone. Nello Musumeci ha chiesto a tutti liste pulite ed autorevoli. Il Pd non può dir nulla ai siciliani: ha governato per nove anni, dapprima con Lombardo, poi con Crocetta ed hanno distrutto la Regione. I 5 Stelle sono etero – diretti e lo hanno dimostrato in questi anni». Ha concluso citando Sant’Agostino: «Serve la rabbia e il coraggio. Questa terra – la Sicilia – è stata baciata dal Signore. Dovrebbe essere l’Eldorado, ma la burocrazia e il malgoverno l’hanno affossata. Nello Musumeci dovrà fare tanta strada». La candidatura di Assenza, sta registrando, in queste ore, il sostegno di vari gruppi, nonché di esponenti di altre aree politiche.

I prossimi appuntamenti: Vittoria, giovedì 28 settembre, ore 10,30: conferenza stampa del movimento politico Spazio Aperto (piazza del Popolo, angolo via Bixio); Vittoria, giovedì 28 settembre, ore 20: inaugurazione comitato elettorale Giorgio Assenza (piazza del Popolo – angolo via Bixio); Santa Croce Camerina, venerdì 29 settembre, ore 20,30: Inaugurazione comitato elettorale Piazza Vittorio Emanuele; Ragusa, 30 settembre, ore 17: l’on. Giorgio Assenza parteciperà all’assemblea indetta dal comitato docenti (Salone San Giuseppe Artigiano); Giarratana, 1 ottobre, ore 19,30: inaugurazione comitato elettorale, corso Umberto I, 125