Carabinieri

Santa Croce Camerina, un arresto per spaccio di droga

Raffiche di perquisizioni

I militari della Compagnia di Ragusa ieri sera durante alcuni controlli del territorio nel centro cittadino di Santa Croce Camerina, hanno passato al setaccio le abitazioni di soggetti con precedenti penali o sottoposti a misure restrittive della libertà personale e hanno eseguito numerosi controlli lungo le strade principali, e presso i luoghi comunemente conosciuti come piazze di spaccio.

L’esito di tali controlli è stato il rinvenimento e il conseguente sequestro di numerose dosi di sostanza stupefacente di vario tipo, scovate nei posti più impensabili, quali doppi fondi di borse, intercapedini tra i cassetti dei mobili e anche pertugi nei cofani di autovetture, visto che oltre a perquisizioni nelle abitazioni, sono state effettuate anche perquisizioni veicolari e personali a bordo di autovetture, fermate nel corso di posti di blocco specificatamente predisposti sulle principali arterie urbane ed extra – urbane del territorio, oppure bloccate nel corso di controlli volanti di auto con a bordo soggetti già noti ai militari per i loro precedenti penali.

A seguito di tali controlli sono state rinvenute 13 dosi di sostanze stupefacente di vario tipo, con la segnalazione alla Prefettura di 6 soggetti quali assuntori ed è stato tratto in arresto Cuffaro Emilio, di anni 32, pregiudicato, che veniva trovato in possesso di quasi gr.30 di sostanza stupefacente del tipo hascisc, già suddiviso in stecche, che si trovavano ben occultate in una cassa acustica all’interno della sua camera da letto. Oltre allo stupefacente, veniva rinvenuto anche un bilancino di precisione e materiale utile al confezionamento delle dosi di sostanza stupefacente, chiaro segnale che l’attività di spaccio era pienamente avviata.

Per tale motivo il Cuffaro veniva tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e, dopo le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, veniva associato presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari. Nel corso del servizio sono stati controllati, in totale, nr.32 soggetti e nr.21 veicoli, sono state eseguite nr.7 perquisizioni, controllati nr.12 soggetti sottoposti a misure restrittive di vario tipo, elevate nr.21 contravvenzioni per violazione delle normative sulla circolazione stradale, quali mancata copertura assicurativa, mancata revisione periodica dei mezzi, guida pericolosa, guida senza indossare le cinture di sicurezza e altre e sono stati sottoposti a sequestro amministrativo nr.7 veicoli e ritirati nr.5 documenti di guida.

Tali tipi di servizi, come disposto Comando Provinciale Carabinieri di Ragusa, verranno periodicamente ripetuti ed estesi a tutti i comuni della provincia, al fine di rendere sempre più incisiva l’azione di controllo del territorio e di contrasto allo spaccio al minuto di sostanze stupefacenti, anche al fine di acquisire elementi utili per poter avviare attività investigative finalizzate ad individuare le organizzazioni criminali che sono alla base di questo fenomeno e i canali di approvvigionamento delle sostanze.