Polizia di Stato

Modica, scoperti gli autori del furto alla scuola Piano Gesù

Nove denunce

La Polizia di Modica, dopo un’intensa attività d’indagine, ha scoperto nella giornata di ieri nove giovani, tutti modicani, che nella notte tra sabato e domenica hanno perpetrato un furto presso il Circolo Didattico di Piano Gesù di Modica Alta.

L’attività investigativa, efficacemente svolta dagli uomini del Commissariato di Modica, a pochi giorni dalla commissione del reato, ha dato i suoi frutti poiché sono stati celermente individuati i componenti di una banda, di cui facevano parte 4 maggiorenni e cinque minorenni, tra cui anche due ragazze, i quali si sono resi responsabili, ognuno con compiti diversi, del furto presso la scuola di Modica Alta. Ad allertare la Polizia di Stato è stato il personale della stessa scuola che lunedì mattina, all’atto dell’apertura dopo il decorso week end, rinveniva tutte le stanze adibite ad uffici e le aule a soqquadro e la sala multimediale svuotata di tutta l’attrezzatura che conteneva.

Presso gli uffici del Commissariato il Dirigente scolastico, dopo aver inventariato l’attrezzatura, sporgeva formale denuncia fornendo l’elenco degli oggetti asportati consistenti nr.11 computer fissi, 5 notebook, stampanti laser, un videoproiettore, mixer, casse acustiche ed altro materiale usato dagli alunni per effettuare le lezioni in modalità informatiche, per un valore complessivo di circa 10.000 euro non assicurato. Il sopralluogo da parte degli Agenti del Commissariato consentiva di ricostruire le modalità del furto e l’orario presunto in cui era avvenuto e di avviare immediatamente l’attività info investigativa per risalire agli autori.

Dalla ricostruzione della dinamica dell’evento veniva scoperto che i 9 giovani, nella notte tra sabato e domenica, dapprima a bordo di motorini e successivamente con una macchina, avevano trasportato tutta la merce in un locale aggrottato di Modica alta, trattenendo in alcune delle loro abitazioni solo oggetti di immediata vendita come i notebook che venivano rinvenute in una delle abitazioni in uso alle ragazze. Nel corso delle perquisizioni eseguite dalla Polizia di Stato nell’abitazione di uno dei giovani maggiorenni veniva rinvenuta circa 5 grammi di cannabis indica, detenuta per uso personale. Tutta la refurtiva è stata riconosciuta e riconsegnata al Dirigente scolastico mentre lo stupefacente rinvenuto è stato posto in sequestro.

Le indagini espletate dalla Polizia di Stato di Modica hanno consentito di individuare e segnalare alle Autorità Giudiziarie ordinarie e per i minorenni tutti i giovani, di cui alcuni già noti alle Forze dell’Ordine perché gravati da pregiudizi di polizia per reati contro il patrimonio e stupefacenti, i quali con sfrontatezza e senza alcun timore di essere sorpresi dalle Forze dell’Ordine o dai semplici cittadini durante la notte del decorso week hanno scorazzato a bordo di motorini per le vie di Modica Alta, trasportando a più riprese le apparecchiature anche quelle più voluminose. A conclusione dell’attività investigativa della Polizia di Modica, che ha raccolto tutte le prove in capo ai responsabili del furto perpetrato presso il Circolo Didattico Piano Gesù di Modica Alta, i quattro maggiorenni ed i 5 minori, questi ultimi tutti imputabili, sono stati indagati in stato di libertà per il reato di furto aggravato e ricettazione in concorso ed il giovane trovato in possesso dello stupefacente segnalato anche alla Prefettura di Ragusa.

Il Dirigente scolastico della scuola elementare di Modica Alta ha esternato il proprio compiacimento per l’operato della Polizia di Stato che in breve tempo è riuscita a recuperare tutta la refurtiva, consentendo agli alunni il regolare prosieguo delle attività scolastiche con le innovative modalità informatiche.