Tradizione

A Monterosso Almo è festa per la Madonna Addolorata

Tutto il programma

Oggi, domenica 17 settembre, è il gran giorno della festa. L’inizio delle celebrazioni per la Madonna Addolorata viene annunciato dallo sparo dei mortaretti e dal suono a festa delle campane di tutte le chiese del piccolo borgo sui monti Iblei.

Stamattina, a Monterosso Almo, sin dalle prime ore della giornata, presso il Santuario giungono i fedeli, molti dei quali provengono dai paesi vicini, e a piedi scalzi, per festeggiare la patrona principale di Monterosso Almo mentre la banda musicale, con le sue gioiose melodie, allieta il centro cittadino. Al termine della messa solenne, il pregevole simulacro della Vergine esce dalla chiesa, accolto dallo squillo di trombe, dal suono festoso delle campane e dai giochi pirotecnici. Questo il programma nel dettaglio. Alle 6 il suono festoso delle campane di tutte le chiese e lo sparo di 21 colpi di cannone annuncerà il giorno di festa. Alle 6,30 la celebrazione eucaristica sarà presieduta dall’arciprete, don Marco Diara. Alle 8,30 ci sarà un’altra santa messa.

Alle 9,30 giro di gala per le vie del paese dei Tamburi imperiali di Comiso e della banda cittadina “Vincenzo Bellini”. Alle 10 la solenne celebrazione eucaristica sarà presieduta dal vescovo della diocesi di Ragusa, mons. Carmelo Cuttitta. Alle 11 ci sarà la solenne uscita del simulacro della santa patrona accolto dal suono festoso delle campane, dallo squillo di trombe e dal lancio di “nzaiarieddi” oltre che dallo spettacolo pirotecnico. Prenderà il via la processione lungo le seguenti vie: piazza Sant’Antonio, via Roma, piazza San Giovanni, via P. Piemonte, via Naselli, via Adua, corso Umberto, via Meli, corso Umberto, piazza San Giovanni, via Vittorio Emanuele e rientro al santuario.

Alle 16,30 si terrà la tradizionale “cena” il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza. Alle 19 la celebrazione eucaristica sarà presieduta da don Luca Carpenzano. Alle 20 la processione serale con il simulacro della santa patrona per le vie: Vittorio Emanuele, chiesa San Giovanni Battista, Mercato, Principessa Maria del Belgio, Kennedy, Mercato, Giovanni XXIII, Luigi Sturzo, Adua e corso Umberto. Alle 21,30 è in programma il tradizionale rientro della processione col simulacro della Vergine portato a spalla dai fedeli. Alle 22, in contrada Tre Sirilli, grandioso e spettacolare intrattenimento pirotecnico.

Alle 22,30, in piazza Sant’Antonio, ci sarà la riflessione svolta dal predicatore, don Luca Carpenzano, e, a seguire, il rito dell’atto di consacrazione della città alla santa patrona da parte del sindaco di Monterosso Almo. Subito dopo ci sarà il rientro della processione e la riposizione del simulacro della Vergine Addolorata sull’altare maggiore.