Elezioni Regionali 2017

Vittoria, Andrea Nicosia ufficializza la sua candidatura "diventeràbellissima"

oggi in conferenza stampa alla presenza del Sindaco e della squadra assessoriale

“Quella che ci viene offerta con le elezioni regionali del 5 novembre è un’opportunità che Vittoria non può perdere. L’anno scorso, in occasione delle amministrative, abbiamo vinto una grande battaglia, dimostrando di essere una splendida comunità umana e politica. Ora continuiamo lungo quel percorso e arriviamo a Palermo”.

Con queste parole Andrea Nicosia ha ufficializzato la sua candidatura nella lista Civica #diventeràbellissima, al fianco di Nello Musumeci. La conferenza stampa ha avuto luogo stamattina nei nuovi locali del comitato, in via Cavour. Vi hanno preso parte il sindaco Giovanni Moscato e l’intera squadra assessoriale e dei consiglieri comunali di maggioranza, a dimostrazione di una unità e di una coesione di intenti che vuole ora rappresentare la spinta propulsiva per fare in modo che Vittoria sia, finalmente, di nuovo rappresentata all’ARS. Nicosia conferma così la sua adesione ad un progetto che ha posto le proprie basi amministrative a Vittoria, per continuare a lavorare a Palermo su quelle stesse basi.

“Siamo la seconda città più importante della provincia e la nona in Sicilia, ma abbiamo perso moltissimo a causa di un governo regionale privo di autorevolezza. Adesso – ha proseguito Nicosia - vogliamo che Vittoria torni protagonista della politica provinciale e regionale, e sono felicissimo di ritrovarmi accanto tante persone sempre presenti sul territorio e pronti al confronto con la gente. Il nostro è un impegno fatto col cuore, così abbiamo imparato a fare politica e così vogliamo continuare a farla”. Nicosia ha definito la sua decisione di candidarsi “il frutto dell’esigenza di dar seguito alle istanze del territorio”. “L’amministrazione comunale – ha dichiarato - sta conseguendo tanti importanti risultati, ma vive il dramma del silenzio e dell’inerzia della Regione.

A Palermo non abbiamo mai trovato la l’ascolto che abbiamo cercato, e molte delle battaglie nelle quali ci saremmo aspettati di trovarci accanto i parlamentari, le abbiamo dovute combattere da sole; due su tutte quelle per il nostro ospedale o per il depuratore, le cui pratiche sono bloccate dal 2015. Una sfida importante sarà poi, a breve, quella della zona economica speciale, di cui nessuno dei deputati regionali ha finora parlato. Si tratta di una misura del Governo dedicata solo ad alcune regioni del Sud Italia dotate di infrastrutture portuali, finalizzata a garantire vantaggi economici e fiscali alle imprese che vogliono investire in quel determinato territorio. In Sicilia Catania e Palermo già la rivendicano, ma credo che la provincia di Ragusa possa puntare ad essere la terza realtà”.

Nicosia ha, infine, voluto precisare che essere eletto all’ARS non si tradurrebbe nel dare voce solo ai vittoriesi. “Non sarà facile, ma credo di avere la forza, le motivazioni e le carte in regola per diventare un referente in tutta la provincia, con serietà e impegno. Parto da Vittoria perché sono figlio di questa terra. Come consigliere prima e presidente del consiglio comunale poi, ho sempre operato nel rispetto delle istituzioni e di tutte le forze politiche che sono all’interno del civico consesso. Questa stessa passione e questa stessa dedizione vorrei ora metterle a disposizione dell’ARS in qualità di Deputato, contribuendo alla creazione di una linea diretta tra Palazzo Iacono, Palazzo D’Orleans e Palazzo dei Normanni. E’ una sfida impegnativa, dura ma entusiasmante – ha concluso - e sono pronto a condurla anche perché so di poter contare su un squadra serena e che ci crede. Ci stiamo mettendo la faccia, e possiamo farlo perché stiamo dimostrando che la buona politica esiste, e che non ha bisogno di speculare sulla disperazione della gente come alcuni movimenti e partiti di protesta. Non abbiamo scheletri nell’armadio, nulla da nascondere o da rimproverarci ma solo la voglia di fare sempre di più”.