Polizia di Stato

Ragusa, investe una 87enne e fugge: individuata

Ripresa dalle telecamere

Investe una donna anziana di 87 anni che transitava sulle strisce pedonali e senza fermarsi a prestare soccorso e poi scappa. In pochi minuti gli uomini della Squadra Volanti hanno individuato l’autovettura e incastrato il pirata della strada.

Si tratta di una donna trentenne della provincia di Ragusa, risultata negativa agli accertamenti sull’assunzione di sostanze alcoliche, che era alla guida di una utilitaria che presentava regolare copertura assicurativa. I fatti si sono svolti venerdì pomeriggio quando alla centrale operativa della Questura è giunta la richiesta di intervento per un incidente avvenuto nella centralissima Corso Italia, con l’autovettura responsabile che si era data alla fuga. Subito sul posto i poliziotti dell’Ufficio Volanti hanno soccorso l’anziana donna che era stata investita mentre attraversava la strada utilizzando le apposite strisce pedonali.

La donna è stata trasportata immediatamente presso il pronto soccorso dal personale medico, dove sottoposta a tutti gli accertamenti è stata successivamente dimessa, fortunatamente, con una prognosi di soli 8 giorni. Immediate sono partite le indagini, condotte dagli uomini diretti dal Commissario Capo Filiberto Fracchiolla. Sul posto è stato sentito un testimone che ha dato le prime dettagliate descrizioni dell’autovettura, che, dopo l’impatto con la donna, non aveva prestato l’assistenza del caso dandosi alla fuga in direzione Ragusa Ibla.

Dalla rapida visone delle telecamere di videosorveglianza si è potuto avere un immediato riscontro sul modello e colore dell’auto incriminata che, nella stessa ora dell’incidente era stata ripresa mentre percorreva proprio Corso Italia. Gli agenti delle Volanti hanno iniziato subito una ricerca a tappetto su tutta la zona di possibile fuga fintanto che, a Ragusa Ibla, hanno individuato un’auto che per modello e colore corrispondeva a quella da ricercare.L’intuito degli agenti è stato confermato da un’ammaccatura che la stessa auto presentava all’altezza del paraurti e compatibile con l’impatto con la malcapitata.

L’utilitaria, trovata aperta e senza il conducente, si presentava inoltre con il vano motore ancora caldo. L’autista, evidentemente aveva avuto fretta di abbandonare l’auto. Gli ulteriori accertamenti condotti sul posto hanno poi permesso ai poliziotti di rintracciare la donna che era alla guida dell’auto. La stessa, dopo una prima fase di stupore ha iniziato ad ammettere di essere transitata in quella strada a quell’ora, senza rendersi conto di quanto fosse accaduto alla donna che era stata colpita proprio dalla sua autovettura, cadendo rovinosamente sull’asfalto.

La giovane donna, trentenne, è stata accompagnata presso gli uffici della Questura di Ragusa, dove al termine degli ulteriori accertamenti è stata deferita all’autorità giudiziaria con l’accusa di fuga in caso di incidente con danno alle persone, reato che comporta una la pena della reclusione fino a 3 anni. Alla donna è stata ritirata ala patente di guida ai fini della sospensione, come sanzione accessoria.