Carabinieri

Carabinieri, un arresto e 10 denunce a Vittoria

Controlli nel weekend

Fine settimana di controlli serrati per i carabinieri in tutta la giurisdizione della Compagnia di Vittoria. Il bilancio è di una persona tratta in arresto, 10 denunciate a piede libero e 4 segnalate alla Prefettura, 34 le perquisizioni complessive effettuate, 5 le patenti ritirate, 12 contravvenzioni al C.d.S. comminate con il sequestro di 4 automezzi, 91 veicoli controllati e 203 persone identificate.

Sono i risultati dei controlli su vasta scala che i Carabinieri, nell’ambito dei servizi straordinari di controllo predisposti in tutto il territorio ragusano dal Comando Provinciale, hanno portato a termine nelle città di Acate, Chiaramonte Gulfi Comiso, Scoglitti e Vittoria. Un’operazione che ha comportato il dispiegamento in tutta la giurisdizione di numerose pattuglie, finalizzata da un lato a reprimere i reati di natura predatoria, che più da vicino colpiscono gli onesti cittadini, specie nelle aree rurali, e dall’altro lato a combattere lo spaccio di sostanze stupefacenti tra i giovani e le altre forme di devianza giovanile.

Particolare attenzione è stata rivolta anche nei confronti di quanti si mettono alla guida senza patente e senza avere assicurato il mezzo, o in stato di ebbrezza alcolica, con evidenti risvolti negativi in caso di incidenti stradali. In particolare, ad Acate, i militari hanno tratto in arresto un rumeno 42enne, G.B., sul quale pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla Procura iblea per ricettazione che aveva commesso nell’aprile 2009 in territorio ipparino: l’uomo, al termine delle formalità di rito espletate presso la caserma di via Garibaldi, dovrà scontare otto mesi di reclusione.

Durante i controlli alla circolazione stradale, due rumene C.G.A., 17enne, e C.I.M., 38enne, sono state deferite in stato di libertà poiché, a seguito di perquisizione veicolare, sono state trovate in possesso di alcuni cellulari risultati rubati: sono in corso le attività finalizzate alla restituzione della refurtiva ai legittimi proprietari. Altre due persone sono state denunciate per tentato furto perpetrato in danno di due abitazioni di Contrada Macconi: si tratta di due pregiudicati del luogo di 42 anni, M.G., e di 29, Z.M..

Un’altra persona, D.M.N. 62enne, è stata segnalata alla Procura iblea per truffa, in relazione alla mancata consegna di un’autovettura oggetto di acquisto ad opera della controparte originaria di Acate. Tra Vittoria e Scoglitti i Carabinieri hanno sottoposto a verifica oltre quaranta soggetti destinatari di misure di prevenzione, ovvero a cui sono state concesse misure alternative alla detenzione carceraria, per accertare che rispettino gli obblighi imposti dall’Autorità Giudiziaria. Il positivo bilancio, ha consentito di deferire in stato di libertà, con contestuale richiesta di aggravamento pena, ben quattro persone: trattasi di tre vittoriesi, A.Z. 24enne, G.E. 28enne, e P.A. 45enne, e di un cittadino rumeno di 27 anni, T.O.C..

A Comiso, i Carabinieri del locale presidio hanno denunciato un albanese di 27 anni, S.S., per violazione degli obblighi inerenti gli arresti domiciliari che stava scontando, essendo stato trovato al di fuori della propria abitazione senza alcuna autorizzazione. Nel corso del servizio, infine, venivano segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo di Ragusa per detenzione per uso personale di sostanza stupefacente 4 giovani assuntori, un 43enne calatino, S.N., trovato con quasi un grammo di eroina, un gelese di 35 anni, S.G., “pizzicato” con un grammo di marijuana, e due comisani, C.G., 35enne, e T.G., 34enne, trovati con quasi un grammo di cocaina: la droga sequestrata è già stata inviata presso il Laboratorio di Sanità Pubblica dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Ragusa al fine di stabilirne il principio attivo e il numero di dosi ricavabili.