Cronaca

Temporali: allagato aeroporto Bergamo

Rinviate le prove del GB di Monza

Un forte temporale si abbattuto oggi a Bergamo. Le abbondanti piogge hanno allagato l'area arrivi dell'aeroporto di Orio al Serio, dove non si sono però registrati disagi alla circolazione aerea.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e il personale di Sacbo, la società di gestione dello scalo, che ha comunicato: "All'interno del terminal passeggeri si sono verificate infiltrazioni che hanno interessato in particolare la zona arrivi al piano terra e l'area di riconsegna dei bagagli". "È stato predisposto l'immediato intervento del personale addetto ai servizi di manutenzione e del presidio di emergenza, unitamente ai vigili del fuoco del distaccamento aeroportuale, per ripristinare la situazione di normalità e rendere nuovamente agibili le aree interessate. Sacbo si scusa con i passeggeri e le persone presenti in aerostazione per il disagio provocato. I voli sono garantiti con possibili ritardi dovuti alle condizioni meteo avverse".

L'invito di Sacbo ai passeggeri è di raggiungere lo scalo in anticipo. In alta montagna, sempre nella Bergamasca, è comparsa la prima neve della stagione. In particolare oltre i 2.300 metri, come sul Pizzo Coca, la montagna più alta delle Alpi Orobie e spartiacque tra la valle Seriana e la Valtellina e che è imbiancata. Se ne sono accorti gli escursionisti, pochi visto il meteo avverso, che si trovano al rifugio Merelli. La temperatura rilevata in cima al Coca è di meno 3 gradi. Causa maltempo è stata sospesa a Monza la sessione di qualifica del Gp d'Italia dopo nemmeno tre minuti dall'inizio del Q1.

La bandiera rossa è stata decisa subito dopo un testa coda per aquaplaning di Romain Grosjean sulla Haas. "Vi ho detto che era troppo pericoloso" ha detto il pilota francese nel team radio, definendo "stupido" correre le qualifiche in queste condizioni.