Fisascat Cisl

Scuole Ragusa, sit in di protesta davanti all'Inps

Il 6 settembre

Ritardo del pagamento del Fondo di integrazione salariale.

E’ per questo motivo che i lavoratori e le lavoratrici impegnati nel settore dell’appalto di pulizia e ripristino del decoro delle scuole della provincia di Ragusa terranno un sit in – assemblea sindacale mercoledì prossimo, 6 settembre, a partire dalle 9 e sino alle 13, dinanzi alla sede provinciale dell’Inps di Ragusa, in via Leonardo da Vinci. A darne comunicazione la segreteria territoriale della Fisascat-Cisl Ragusa Siracusa. “Il motivo della protesta – dicono il segretario generale Teresa Pintacorona e il segretario territoriale, Salvatore Scannavino – risiede nell’insostenibile ritardo del pagamento del Fondo di integrazione salariale da parte dell’istituto di previdenza di Ragusa.

I lavoratori in questione, infatti, sono stati per quattro mesi, da dicembre 2016 a marzo 2017, in Fis, con una notevole riduzione del reddito mensile e, a oggi, non hanno ancora percepito alcunché. Ecco perché, oltre ad avere indetto la protesta, chiediamo un incontro alla direzione dell’Inps”. La Fisascat-Cisl Ragusa Siracusa ha inviato una nota anche al prefetto di Ragusa, Maria Carmela Librizzi, per informarlo dei motivi della protesta.